/ Cronaca

Cronaca | 27 maggio 2018, 18:48

Claviere, un centinaio di manifestanti protesta contro i gendarmi francesi per le morti dei migranti al confine

La rabbia degli attivisti "No borders"

Claviere, un centinaio di manifestanti protesta contro i gendarmi francesi per le morti dei migranti al confine

Un centinaio di attivisti dell'associazione "No borders" si sono riuniti in questa ultima domenica di maggio a Claviere per protestare contro le morti dei migranti sulle montagne della Val di Susa.

La rabbia di queste persone è la stessa di coloro che da tempo sono impegnati nel soccorso a coloro che cercano di valicare il confine tra Italia e Francia. "La responsabilità di queste morti è prima di tutto della polizia francese", hanno spiegato gli attivisti che si sono riuniti davanti alla chiesa di Claviere. Qui alcuni locali sono stati occupati da militanti No border, che cercano di appoggiare i tentativi dei migranti di passaggio del confine.

L'iniziativa, cui hanno preso parte anche diversi attivisti francesi, si è svolta senza particolari tensioni, sotto gli occhi di un gruppo di funzionari della Digos.

m.d.m.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium