/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 13 giugno 2018, 09:47

Attorno alla pista ciclo-pedonale Baden-Powell spuntano le siringhe

La situazione di degrado è stata documentata dal Comitato Torino Bcps attraverso un post e alcune foto pubblicate sulla propria pagina Facebook

La pista ciclo-pedonale dedicata al fondatore del movimento scout Sir Robert Baden-Powell, che collega Corso Svizzera al Parco Dora aggirando alle spalle l'ospedale Amedeo Di Savoia, non conosce pace. L'opera, inaugurata nel 2009, sarebbe servita per riqualificare l'area ma, negli anni, è stata chiusa più volte perché soggetta a forte degrado a causa di incuria, atti di vandalismo, staccionate e panchine divelte, deposito di rifiuti di ogni tipo. Come se non bastasse, nell'ultimo periodo stanno spuntando, anche in quest'area, le siringhe usate.

A documentarlo, attraverso un post su Facebook corredato da alcune fotografie, è stato il Comitato Torino Bcps. Nel testo pubblicato si legge: “Pista ciclabile Baden-Powell, lato di fronte al Centro Piero della Francesca: le siringhe sono tornate, in mezzo all'erba che cresce senza sosta. Se finalmente l'ASL si decidesse a sistemare l'Ospedale, il Comune potrebbe anche pensare a risistemare la pista; questa situazione invalida gravemente la riqualificazione della zona”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore