/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 13 giugno 2018, 07:40

Torino, arriva il Pride: “Non vogliamo un Paese che soffia sull'odio”

La manifestazione si terrà sabato 16 giugno. Tra i temi portati in piazza la lotta contro le discriminazioni anche nei confronti dei migranti

Torino, arriva il Pride: “Non vogliamo un Paese che soffia sull'odio”

“Nessun dorma!” è il claim del Pride di quest’anno, che dopo la tappa di Novara (per la prima volta in città, lo scorso 26 maggio), che ha raccolto oltre tremila persone, si prepara a sfilare tra le vie di Torino sabato prossimo, 16 giugno. Il corteo, al quale parteciperà anche la Banda della Polizia Municipale di Torino, partirà da via San Donato all’angolo con piazza Statuto. L’appuntamento è fissato alle 16.

La lotta a ogni tipo di discriminazione è il punto di partenza della manifestazione, che però quest’anno intende lanciare un messaggio molto forte, anche alla luce dell’attuale clima politico. “Oggi confermiamo da che parte stiamo – ha detto Alessandro Battaglia, coordinatore del Torino Pride –, quella dei più deboli. Tutelare, difendere e promuovere i diritti umani deve essere essere una prerogativa di tutte le formazioni politiche, perché se questo non accade si accelera il suicidio di un omosessuale o si impedisce a una nave carica di migranti di accedere alle cure. Non vogliamo un Paese che soffia sul fuoco dell’odio e della paura”. Una presa di posizione forte che è anche un invito all’unione, rivolto a tutte le associazioni che si occupano dei diritti, incluse quelle cattoliche o religiose in generale. Anche per loro è aperto l’invito a scendere in piazza sabato. Il messaggio, poi, è stato inviato anche al Comitato diritti umani del Consiglio regionale del Piemonte.

Ma il 2018, come già annunciato, segna anche la nascita di un coordinamento molto più ampio, che coinvolge tutta la regione, sotto il nome di Piemonte Pride. Dopo le tappe di Novara e Torino, infatti, toccherà ad Alba, che ospiterà il Pride il prossimo 7 luglio, per il secondo anno consecutivo. “Vogliamo creare una rete – ha aggiunto Battaglia – per combattere in modo più capillare ogni discriminazione”.

E al progetto hanno aderito anche il Politecnico e l’università di Torino, che venerdì 15 giugno organizzeranno un incontro dal titolo “Il patrocinio al Torino Pride e il ruolo delle università nella lotta alle discriminazioni”, rivolto agli studenti. L’evento è in programma alle 17.30 nell’aula 8I della Corte interrata del Politecnico. Sarà la prima di una serie di attività formative che i due Atenei hanno scelto di mettere in piedi per sostenere i valori del Pride. Sono diverse, però, le collaborazioni attivate dal Pride, oltre ai patrocini delle università torinesi, del Consiglio regionale del Piemonte e della Città di Torino, il Pride collabora con l’Evergreen Fest, che ospiterà Viola Valentino (domani, 14 giugno). Tra i partner anche Iaad, Gtt, Coop, The Goodness Factory e Compagnia dei Caraibi.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium