/ Viabilità e trasporti

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità e trasporti | mercoledì 13 giugno 2018, 09:04

Mirafiori e Santa Rita quartieri ciclabili al 100%: chieste 17 nuove rastrelliere

Scuole, chiese, Asl, mercati e campi sportivi i luoghi di ritrovo che più necessitano di stalli per le biciclette. Carenti le piste ciclabili

Mirafiori e Santa Rita quartieri ciclabili al 100%: chieste 17 nuove rastrelliere

Torino aspira a diventare sempre più capitale della green mobility, nonostante i picchi di smog raggiunti nell'inverno appena trascorso. Ma le migliorie da apportare al sistema di viabilità sono ancora tante, considerata la tendenza del torinese medio a utilizzare l'automobile e la generale sfiducia nei confronti dei mezzi pubblici. 

Tuttavia una grossa fetta di popolazione utilizza abitualmente la bici per gli spostamenti. Non solo bike sharing, molto battuto soprattutto nella bella stagione, ma anche mezzi propri con cui muoversi liberamente per la città.

Ma sono due gli ostacoli che si incontrano lungo il tragitto: la scarsa manutenzione di alcune piste ciclabili e la forte carenza di rastrelliere. Soprattutto nelle zone periferiche e più appartate, dove è fondamentale trovare un posto sicuro per la bicicletta.

Per questo la Circoscrizione 2 ha fatto richiesta di ben 17 nuove rastrelliere al Comune, suddivise tra Mirafiori Nord e Sud e Santa Rita.

Le zone sono state individuate dalla quarta commissione all'ambiente coordinata da Alessandro Nucera, e dai vari presidenti delle commissioni di quartiere.

A Mirafiori Nord le aree interessate sono: via Cimabue 7, via Castelgomberto 172, via Rubino 24 (presso il centro di protagonismo giovanile "L'isola che non c'è"), via Guido Reni 96/140 (di fronte alla chiesa Ss. Nome di Maria), l'area mercatale di via Baltimora e il liceo scientifico "Ettore Majorana".

A Santa Rita: via Caprera 46/D, via Tripoli 12, via Filadelfia 232, interno 5, via Gorizia 114 (nei pressi dell'Asl), via Boston 30 e via Tripoli 99.

A Mirafiori Sud: via Farinelli (presso i giardini Camilla Ravera), via Plava, nel tratto tra corso Unione Sovietica e via San Michele del Carso, l'area verde di via Monteponi, via Rismondo (nei pressi del campo da calcio S. Remigio) e in corso Unione Sovietica 445. 

Resta da verificare lo stato delle ciclopiste in questi territori. Buone quelle di corso Tazzoli, corso Orbassano, corso Cosenza e, in parte, via Filadelfia, dissestate e non lineari corso Agnelli e corso Sebastopoli. Pesano le carenze a Mirafiori Sud, dove al momento mancano le risorse per la manutenzione di corso Settembrini ed è ancora da avviare il progetto del prolungamento della pista in via Plava. 

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore