/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | giovedì 14 giugno 2018, 17:27

Orbassano, le majorette (e il sindaco) negano il palco al Ministro Salvini per il comizio di domani

Scintille tra il primo cittadino uscente, Eugenio Gambetta di Forza Italia, e il leader della Lega: "Le majorette devono provare uno spettacolo programmato da tempo"

A Orbassano mancano dieci giorni al ballottaggio per la scelta del nuovo sindaco, un duello tutto a destra che vedrà affrontarsi Cinzia Bosso (Forza Italia) e Giovanni Falsone (Lega), ma il clima politico è già rovente.

E sono scintille tra gli ex alleati del centrodestra, oggi rivali in Parlamento (e non solo), dopo la nascita del nuovo Governo giallo-verde presieduto da Giuseppe Conte. "Il ministro Salvini può utilizzare piazza Umberto I per il comizio, ma non il palco: le majorette devono provare uno spettacolo programmato da tempo". A dirlo è il sindaco uscente di Orbassano, Eugenio Gambetta, a proposito della visita prevista domani in città del leader della Lega.

Salvini sarà ad Orbassano per sostenere la canditaura di Giovanni Falsone, mentre Gambetta appoggia Cinzia Bosso, esponente di Forza Italia. Lo "sgarbo" ha infiammato la vigilia dell'arrivo del nuovo Ministro degli Interni, che ha dovuto già rinunciare alla piazza del municipio, cuore della città.

Nella Lega c'è chi non le ha mandate a dire: "Per Gambetta sono più importanti le majorettes che il ministro dell’Interno: ne prendiamo atto e faremo la nostra iniziativa nella piazza del mercato", ha dichiarato Lorenzo Caretta, segretario cittadino del Carroccio.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore