/ Viabilità e trasporti

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità e trasporti | giovedì 14 giugno 2018, 12:53

La zona ovest va in direzione della mobilità sostenibile: finanziato il tratto di bicipolitana Rivoli-Alpignano-Collegno

Il sindaco Casciano: "La proposta nasce dalla necessità di uno sviluppo ciclistico di massa della zona, chiesto fortemente dai cittadini"

Uno sviluppo sempre più sostenibile nella zona ovest. Alpignano, Rivoli e Collegno si avviano in un percorso a due ruote con l'accesso ai finanziamenti per la realizzazione del tratto della ciclopolitana. Un progetto per un tratto sicuro in bicicletta, arrivato all'8° posto della graduatorio del bando "Percorsi ciclabili sicuri", che collegherà direttamente diverse città della cintura di Torino in un tracciato di 12.5 chilometri, parte integrante del Servizio ciclabile metropolitano.

"La proposta Servizio ciclabile metropolitano SCM nasce dalla necessità di uno sviluppo ciclistico di massa della zona, chiesto fortemente dai cittadini del territorio - ha affermato il sindaco di Collegno Francesco Casciano -. L'idea di affiancare il Servizio a Metro e bus ed al Servizio Ferroviario Metropolitano, per favorire l'intermodalità e per connettere la Via Francigena a Ven-To, passando per i territori di Alpignano, Rivoli, Collegno e Torino, nasce dalla Zona Ovest ed era concepito anche in funzione della candidatura della Città di Torino che prevedeva la realizzazione di un percorso ciclabile che avrebbe connesso Piazza Statuto e la Stazione Ferroviaria di Porta Susa sino a Corso Marche".

Proposta dal comune di Collegno, la bicipolitana da Alpignano al Po è percorribile in circa 45 minuti e costituirà un collegamento tra est e ovest dell'area metropolitana, dando vita così al primo asse della futura rete cicloviaria utilitaria che permetterà l'accesso alle stazioni ferroviarie di Alpignano, Collegno e Grugliasco.

"La realizzazione della bicipolitana in un tratto ad alta densità  di traffico è un'opportunità per chi vorrebbe fare a meno dell'automobile - ha dichiarato il primo cittadino rivolese Franco Dessì -, ma fino a ieri non poteva per mancanza di collegamento ciclabile".  Un collegamento significativo, quindi, a trenta fermate del pullman, sei fermate della metropolitana, incluse anche quelle future, che punta ad incoraggiare i cittadini ad un sempre minor uso delle vetture, migliorando così anche la qualità  dell'aria. "Soddisfatto del risultato ottenuto - ha concluso il sindaco Andrea Oliva -. Intendiamo incentivare sempre più la mobilità sostenibile ed è importante farlo in sinergia tra i comuni".

Diana Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore