/ Eventi

Eventi | 17 giugno 2018, 18:30

La Rai in musica, presentata la nuova stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale

I concerti diretti da James Conlon, con partecipazioni di livello. Una residenza d’artista e un progetto con le scuole. Da domani le prevendite

La Rai in musica, presentata la nuova stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale

Mozart, ma anche Brahma è Schumann, con direttori di alto livello, dal prestigio di James Conlon a Nikolaj Znaider, che per dieci giorni sarà ospite a Torino per una vera e propria residenza d’artista.

C’è tutto questo, ma anche molto altro, nella nuova stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, presentata ieri presso l’Auditorium Rai di via Rossini. Un calendario di appuntamenti che, ogni anno, registra una crescita di abbonati, soprattutto tra i giovani. Tra l’ultima stagione e la precedente, infatti, gli abbonati Under 35 sono cresciuti del 27%.

Quest’anno, come annunciato da Silvia Calandrelli, direttore di Rai Cultura, ben 12 concerti saranno trasmessi su Rai5, mentre tutti saranno in diretta su Radio3. Con il nuovo dirigente Pasquale D’Alessandro, l’orchestra punta a proporre opere classiche di fondamentale importanza per la cultura occidentale, come il “Requiem” di Giuseppe Verdi, affiancando a direttori di fama internazionale dei professionisti più giovani e meno noti, affinché possano farsi conoscere al pubblico italiano.

Sono 22 i concerti in programma, con la conferma degli appuntamenti fissi, e fuori abbonamento, come il Concerto di Natale e il Concerto di Carnevale. Ma tornerà anche il Festival di Primavera, il cui programma sarà presentato più avanti. “La strategia – ha spiegato il direttore artistico, Ernesto Schiavi – è molto importante perché consente di avere un nucleo di direttori di fama con altri direttori, che di fama diventeranno. Nel 2019, poi, saremo in città importanti e in occasioni importanti, che saranno però annunciate tra qualche tempo”.

La stagione prenderà il via il 19 ottobre con James Conlon, che dirigerà l’orchestra per eseguire la sinfonia n.34 in do maggiore di Mozart e sinfonia n.1 in re maggiore di Mahler. Ma a Torino arriverà anche Kirill Petrenko, con brani di Beethoven e Strauss (26 e 27 aprile). In programma, poi, tre eventi organizzati con il Museo Nazionale del Cinema tra il 7 e il 14 ottobre, nell’ambito della mostra “SoundFrames”. Tornano, poi, le “domeniche dell’auditorium”, con 5 concerti alle 10.30 del mattino fra ottobre e aprile, preceduti da brevi presentazioni da parte degli esecutori.

Le prevendite online per rinnovare gli abbonamenti partono domani, mentre per i nuovi abbonati apriranno il 10 luglio.

Dal 9 ottobre, infine, riprenderanno gli appuntamenti del progetto !Wow!, in collaborazione con alcune scuole torinesi. L’iniziativa porterà sul palco i giovani delle scuole medie e, tra il pubblico, i bambini delle scuole d’infanzia. Un programma elogiato dall’assessora ai servizi educativi del Comune di Torino, Federica Patti. “La città – ha commentato – ha una grande capacità di fare rete, che è difficile riscontrare altrove”.

Programma e informazioni: osn.rai.it

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium