/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 12 luglio 2018, 19:13

Tensione per il presidio di CasaPound stasera contro i nomadi di corso Cosenza

La Circoscrizione 2: “Ben integrata una famiglia, ma per i rom si continua a fomentare l'odio. Situazione preoccupante”. Allertati dalla sinistra alcuni gruppi del territorio per un contro-presidio

Il giardino "Ferruccio Novo" di corso Cosenza

È alta l'allerta per la manifestazione annunciata da CasaPound questa sera, dalle ore 21, in corso Cosenza angolo via Gorizia. Il parcheggio in mezzo alle carreggiate è da tempo occupato da alcuni camper di famiglie nomadi non gradite ai residenti, e per questo al centro di continue lamentele. Soprattutto nell'ultimo periodo, quando, dopo lo sgombero del campo di corso Tazzoli, si è scatenata una vera e propria psicosi nelle vie limitrofe, tra Mirafiori Nord e Sud, per il timore di una presunta "invasione" di rom dislocati.

In Circoscrizione 2 si monitora la questione tenendo l'occhio vigile sul presidio imminente, che genera non poche preoccupazioni. "Come gruppo di Torino in Comune abbiamo visitato il parcheggio dei camper con tutti i capigruppo e la presidente", ha spiegato il consigliere Juri Bossuto. "Come già si sapeva, una delle famiglie, di origine bosniaca, sembra piuttosto integrata. Sono in Italia dal '91, prima vivevano a Roma. Il bambino va a scuola e tengono l'area pulita e in ordine. Mentre gli altri rom sembra generino qualche problema in più, aumentando così il clamore contro l'intero nucleo. La tensione è molto alta, vedremo stasera cosa succederà".

In risposta alla manifestazione di CasaPound, sono stati chiamati alcuni gruppi vicini alla sinistra della Circoscrizione 2. Ma, al momento, guardando anche alle condizioni meteorologiche, non si possono fare previsioni sulla partecipazione e l'effettivo svolgimento della serata. 

Martedì un intervento della polizia municipale si è concluso con una denuncia a carico di uno dei nomadi, che sembra abbia tirato uno schiaffo a un agente. "Hanno cercato in malomodo di farli andare tutti via prima del presidio di stasera", spiega Bossuto. Un'azione, pare, fin troppo brusca e invasiva.

Intanto ieri mattina l'area verde "Ferruccio Novo" di corso Cosenza è stata risistemata.

Il comune fa pulire il giardino guarda caso il giorno prima della manifestazione. Scendiamo in strada anche contro le loro prese in giro”, scrivono su un gruppo Facebook contro il degrado della Circoscrizione 2. E sempre sui social network pochi giorni Matteo Rossino, coordinatore provinciale di CasaPound, aveva lanciato una nuova accusa contro i rom: "I nomadi presenti ai giardini hanno versato i liquami con i loro escrementi davanti ai portoni delle case. È una chiara ripicca alla nostra manifestazione e alle iniziative che i residenti della zona stanno portando avanti per mandare via questi camper".

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore