/ Cronaca

Cronaca | 13 luglio 2018, 12:06

Blitz all'Askatasuna: antagonisti attaccano questore e Procura

"Messina fa il poliziotto d'altri tempi e i magistrati continuano a giocare una partita politica"

Blitz all'Askatasuna: antagonisti attaccano questore e Procura

"Con i suoi baffoni il questore si sente un poliziotto d'altri tempi, cerca il sensazionalismo e l'operazione di stamattina lo dimostra". Così gli antagonisti del centro sociale Askatasuna, che hanno convocato una conferenza stampa dopo il blitz della digos, che all'alba ha portato all'arresto di 9 persone (ai domiciliari) e 6 obblighi di firma per i fatti avvenuti il 1° maggio 2017 in centro a Torino, quando manifestanti e forze dell'ordine entrarono in contatto all'altezza di via Roma.

"I destinatari delle misure cautelari - dicono gli antagonisti - sono studenti e lavoratori impegnati in città per fare valere i diritti delle persone che ne hanno bisogno". Oltre al questore, gli antagonisti hanno duramente criticato l'operato della Procura "dove, come emerso di recente, vi sono giri di favori e sistemi di potere. L'interesse dei magistrati dovrebbe essere la ricerca della veritá, ma forse non si possono toccare i poteri forti. Da anni - aggiungono - denunciamo una persecuzione messa in atto dalla parte piú a destra della Procura, che continua a giocare una partita politica. Stamattina hanno colpito il nostro modo di fare politica, che non scende a compromessi. Ora valuteremo se organizzare delle iniziative".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium