/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 16 luglio 2018, 20:08

Regio, obiettivo: diventare teatro nazionale

Aumentando sensibilmente gli introiti da biglietteria per arrivare a coprire assieme agli abbonamenti il 40% dei costi di funzionamento

Regio, obiettivo: diventare teatro nazionale

Il Consiglio comunale ha approvato con 22 voti una mozione presentata dal Consigliere Massimo Giovara (M5 stelle), che indica nuove e specifiche modalità e obiettivi di lavoro per la Fondazione Teatro Regio, sia sotto il profilo gestionale sia sotto quello delle produzioni.

L’obiettivo di fondo è aumentare sensibilmente gli introiti da biglietteria per arrivare a coprire assieme agli abbonamenti il 40% dei costi di funzionamento e ottenere il riconoscimento del Teatro Regio come teatro nazionale. Tale riconoscimento garantirebbe al Teatro Regio, che ha registrato negli ultimi anni un calo di introiti ed una riduzione dei fondi ministeriali (Fus), finanziamenti più consistenti e su base triennale, creando così anche migliori condizioni per programmare le produzioni e maggiori autonomie nella stipula dei contratti di lavoro.

Tra le indicazioni della mozione che impegnano Sindaca e Giunta a istituire un tavolo di analisi sulle tematiche di riforma, l’affiancamento alla programmazione triennale basata sulle compagnie esterne, di una programmazione locale a cura di una compagnia stabile con recite e prezzi adatti alle scuole e alle fasce popolari, sul modello della britannica Royal Opera House.

Si propongono inoltre una diffusione di piccole produzioni da portare sul territorio comunale e regionale in collaborazione con altri soggetti culturali del territorio, attività accademiche e formative per la coltivazione di giovani talenti, aggancio dei flussi turistici attraverso Turismo Torino, con la predisposizione da parte delle agenzie di offerte al turismo in entrata che prevedano una o più rappresentazioni al Regio, apertura del teatro verso l’esterno per farne un punto di incontro cittadino, anche con l’apertura di una caffetteria e la commercializzazione di prodotti, riduzione dei costi con l’internalizzazione di funzioni, potenziamento delle attività di comunicazione.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium