/ Politica

Politica | 17 luglio 2018, 17:27

Tav, Frediani (M5S): “Tav ossessione del Pd. Contestazione dimostra che la Val di Susa è stanca di non essere ascoltata”

La consigliera regionale: “Stop ai teatrini di partito”

Tav, Frediani (M5S): “Tav ossessione del Pd. Contestazione dimostra che la Val di Susa è stanca di non essere ascoltata”

“Organizzare l’ennesimo evento di aggiornamento sui lavori del Tav dimostra che il centrosinistra non ha veramente altre priorità per lo sviluppo del Piemonte e della Val di Susa. Sono anni che il Pd insieme alla lobby dell’alta velocità non fa altro che proporci la grande opera inutile come unica via di salvezza per i piemontesi e i valsusini. E questo nonostante ogni presupposto dell’opera sia ormai decaduto, e l’economia abbia dato segnali decisamente diversi rispetto alle stime elaborate decenni fa”. Lo ha detto la consigliera regionale Francesca Frediani del Movimento 5 Stelle, commentando l'aggressione subita ieri a Susa da due consiglieri del Pd da parte dei manifestanti No Tav.

“Anche la scarsa partecipazione all'evento dimostra che la valle non è interessata e la contestazione all'esterno dà prova che l'opposizione è viva più che mai e gli abitanti sono esasperati da anni di non ascolto, di militarizzazione e di criminalizzazione del movimento e non sono disposti ad ascoltare altre favole sulla grande opera inutile. Soprattutto se le favole sono raccontate da chi per anni si è dichiarato fiero oppositore del Tav e oggi ne è diventato un accanito sostenitore”.

“Giudichiamo fortemente inopportuna la partecipazione del commissario di Governo a questo inutile teatrino di partito: il governo attuale sta valutando i costi e benefici dell’opera e un atteggiamento di correttezza istituzionale da parte di Foietta sarebbe sicuramente apprezzabile”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium