/ Cronaca

Cronaca | 19 luglio 2018, 07:03

Il record di un marocchino: al volante senza patente, senza assicurazione, senza cintura, a luci spente e su un'auto sequestrata

Controlli nella notte da parte della polizia municipale: un'altra persona guidava con una patente revocata da 6 anni, ma nel mirino sono finiti anche i conducenti di carri attrezzi

Il record di un marocchino: al volante senza patente, senza assicurazione, senza cintura, a luci spente e su un'auto sequestrata

Nella notte appena trascorsa, tra mercoledì 18 e giovedì 19 luglio, Agenti del Reparto Radiomobile in collaborazione coi colleghi del Reparto Servizi integrati della Polizia Municipale Torino hanno effettuato controlli di sicurezza stradale sulle strade dei quartieri Vallette, Barriera di Milano e Aurora.

Complessivamente sono stati 202 i conducenti di veicoli controllati, 48 le violazioni accertate (semafori rossi, uso del telefonino, mancato uso delle cinture, revisione scaduta, equipaggiamento veicolo non conforme e così via), 2 fermi amministrativi e 2 sequestri amministrativi per assicurazione scaduta.

Durante i controlli è stato fermato un conducente, cittadino di nazionalità marocchina, che viaggiava a bordo di veicolo gia sottoposto a sequestro, senza aver conseguito la patente di guida, senza assicurazione, senza revisione e privo di dispositivi di illuminazione posteriore e i cui occupanti non indossavano le cinture di sicurezza.

In piazza Manno veniva intimato l'alt a un veicolo il cui conducente, dopo aver attraversato a forte velocita un incrocio con il  semaforo rosso vicino all'Allianz Stadium, veniva raggiunto nel Comune di Venaria. Durante il controllo emergeva che il soggetto guidava con patente revocata dal 2012.

Venivano, infine, notati i conducenti di due carri attrezzi compiere infrazioni stradali. Uno di questi veniva raggiunto e nella circostanza gli venivano decurtati, per le 4 violazioni commesse, 11 punti che, conseguente ad altri verbali recentemente a lui contestati, hanno portato il saldo punti in negativo, per cui a breve riceverà comunicazione dalla Motorizzazione Civile per la revisione della patente. Il carro attezzi, inoltre, veniva sottoposto a fermo ammistrativo per un mese in quanto adibito ad uso diverso, poiche' trasportava una persona che non aveva attinenza con l'attvità lavorativa.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium