/ Politica

Politica | 19 luglio 2018, 19:27

"Ok gli emendamenti proposti dai sindaci delle Valli, ma l'amarezza resta"

La dichiarazione dell'on. Daniela Ruffino, deputata di Forza Italia, sulla vicenda Olimpiadi 2026

"Ok gli emendamenti proposti dai sindaci delle Valli, ma l'amarezza resta"

I due emendamenti fatti propri dal sindaco Chiara Appendino, ma suggeriti dai sindaci delle valli olimpiche, sono un rammendo dell'ultimo minuto con tutti gli inconvenienti che esso comporta.

Bene ha fatto il sindaco di Torino ad accogliere l'idea che sia un ente terzo "indicato dal governo" a fare la valutazione del rapporto costi/benefici, meglio sarebbe stato se questo ruolo fosse stato riconosciuto al Coni in quanto titolare della scelta finale sulla candidatura italiana da presentare al Cio. I sindaci olimpici hanno così visto accolte le loro osservazioni, e questo è un fatto positivo. Mi chiedo se sia anche sufficiente per giustificare l'approvazione del secondo emendamento, condivisibile nel contenuto, con cui si rifiuta ogni sinergia con altri territori, vale a dire la condivisione delle Olimpiadi con Milano.

Un rifiuto comprensibile ma ancor meglio sostenibile senza tutti i paletti messi dalla maggioranza M5S. Forza Italia ha assunto una posizione responsabile e allo scontro aperto con la giunta ha preferito un ruolo di raccordo con la società civile, il mondo dell'impresa e i sindaci olimpici.

La nostra preoccupazione è stata e rimane una sola: tenere insieme il territorio ed evitare che le nostre legittime ambizioni olimpiche possano essere frustrate dalla cecità ideologica della giunta Appendino.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium