/ Cultura

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura | venerdì 20 luglio 2018, 13:44

CinemAmbiente arriva in Valchiusella

Dal 2 al 12 agosto

Da tempo impegnata in attività diffuse sul territorio nazionale, concomitanti all’edizione annuale del Festival, l’Associazione Cinemambiente inaugura quest’estate una nuova manifestazione in ambito regionale. Iniziativa culturale che vuole sensibilizzare il pubblico nei confronti dei temi legati alla salvaguardia dell’habitat naturale, Cinemambiente in Valchiusella intende, in parallelo, sottolineare le potenzialità dell’area canavesana che, immersa nel verde di un paesaggio pressoché incontaminato, può ambire a uno sviluppo economico sostenibile e all’ulteriore crescita di un turismo ecologico e responsabile.

Organizzata con la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco e con il Circolo Chiusellavivo di Legambiente, la manifestazione contempla una rassegna di film affiancata da incontri, dibattiti, iniziative naturalistiche e gastronomiche, coinvolgendo in successione, dal 2 al 12 agosto, tutti i Comuni della Valle in 8 giornate a tema. Ogni serie di appuntamenti sarà modulata sulle peculiarità del paese ospitante o dedicata a urgenze ambientali generali esaminate nelle loro ripercussioni specifiche sul territorio locale.

Cinemambiente in Valchiusella prende il via giovedì 2 agosto, a Issiglio, con una giornata dedicata a “Il ripopolamento della montagna”, tema di grande attualità nell’intero arco alpino e sviluppato anche nel film proposto in serata (alle 21), Resina, di Renzo Carbonera, che sarà seguito da un’esibizione musicale. In mattinata (alle 10) il cartellone contempla una passeggiata naturalistica, guidata dall’etologo Pier Molinario e, nel pomeriggio (alle 16), una visita, a cura del Comune, alla scoperta della storia e dell’architettura del paese, seguendo un itinerario che dal Museo della vita alpina arriverà all’arco in pietra, al forno, alla Cappella di Santa Maddalena.

Il secondo appuntamento, venerdì 3 agosto, interesserà i Comuni di Meugliano - Trausella - Vico Canavese e sarà dedicato a “Il ritorno del lupo”, da oltre una decina di anni animale nuovamente presente nella zona. La giornata inizierà con una passeggiata naturalistica all’Osservatorio Faunistico (alle 10), cui seguirà, nel pomeriggio, un laboratorio sul lupo (alle 15) riservato ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni e curato dalla cooperativa Arnica di Torino. In serata, la proiezione dello spettacolare film di Jean-Jacques Annaud L’ultimo lupo (alle 21) sarà seguita da un incontro con Vanda Bonardo, responsabile nazionale Alpi per Legambiente e componente del Consiglio direttivo di CIPRA (Commissione internazionale per la protezione delle Alpi) Italia, e con l’etologo Pier Molinario.

La terza tappa della rassegna, sabato 4 agosto, sarà a Traversella, la cui rinomata palestra di roccia ispira il tema della giornata, dedicata all’“Arrampicare”. Si inizia in mattinata con una passeggiata mineraria nel Geoparco (alle 10), a cura del Comune, per proseguire nel pomeriggio con un’arrampicata (alle 15), riservata ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni, presso il Rifugio Piazza, a cura del C.A.I. La conclusione in serata è affidata al lungometraggio di Nick Rosen, Peter Mortimer e Josh Lowell Valley Uprising (alle 21), considerato il più bel film mai realizzato sulla storia dell’arrampicata, che sarà seguito da un incontro con Enrico Camanni, storico dell’alpinismo e scrittore, e con l’alpinista Luca Rinaldi.

La prima settimana della rassegna terminerà a Rueglio domenica 5 agosto, giornata dedicata a “Il nostro fiume” che sarà inaugurata da una passeggiata mattutina alla scoperta del torrente Chiusella (alle 10), a cura del Circolo Chiusellavivo di Legambiente. Nel pomeriggio il cartellone propone una visita guidata (alle 17) alla Kà 'd Mesanìs – l’edificio quattrocentesco oggetto di recenti interventi di restauro – a cura del Comune, che si concluderà con un apericena alla Trattoria “Vecchio Mulino” (alle 18.30). In serata l’acqua, diventata una delle risorse naturali più preziose e precarie del Pianeta, sarà protagonista sul grande schermo nel film di Yann Arthus-Bertrand La sete del mondo (alle 21), cui seguirà un dibattito sullo stato del torrente Chiusella.

Nella seconda settimana della manifestazione, il ciclo di appuntamenti riprenderà giovedì 9 agosto, da Brosso, con una duplice iniziativa incentrata su “Lo spreco alimentare”. Al tema, di crescente rilevanza sotto il profilo socio-ambientale, è dedicata l’intera serata, che si aprirà con una cena (alle 19.30) al Padiglione gastronomico ispirata all’arte tradizionale della cucina di riciclo, a cura della Pro Loco, e continuerà con il film di Grant Baldwin Mangialo e basta - Una storia di spreco alimentare (alle 21). La proiezione sarà seguita da un incontro con Laura Lancerotto, presidente del Club Amici Valchiusella e fiduciaria Condotta Slow Food Valchiusella.

Gli appuntamenti del giorno successivo, venerdì 10 agosto, interesseranno i Comuni di Alice - Lugnacco - Pecco, la cui adesione allo S.P.R.A.R - Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati è di spunto per una giornata dedicata al tema dell’“Emigrazione”. Nel pomeriggio il cartellone propone una passeggiata guidata alla scoperta del biotopo del Lago di Alice (alle 16.00), a cura del Comune. In serata, il tema specifico dell’accoglienza dei migranti nelle località montane sarà declinato sul grande schermo dal film di Matthias Koßmehl Café Waldluft (alle 21), cui seguirà un concerto del Coro Moro, il gruppo canoro formato da giovani rifugiati e richiedenti asilo che si esibisce in un repertorio piemontese ed è diventato ormai un noto simbolo di integrazione.

La manifestazione proseguirà poi sabato 11 agosto, a Vistrorio, con una giornata dedicata ai “Cambiamenti climatici”, fenomeno planetario che ormai si avverte con crescente intensità anche nell’arco alpino. Il cartellone propone nel pomeriggio una passeggiata naturalistica tra i boschi (alle 16), a cura del Comune, e in serata il film Thank You for the Rain di Julia Dahr e Kisilu Musya (alle 21), che documenta gli effetti già totalmente devastanti del riscaldamento globale in uno dei Continenti più vulnerabili ai cambiamenti climatici, l’Africa. La proiezione sarà introdotta da Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana.

La manifestazione si concluderà domenica 12 agosto a Vidracco, con una giornata dedicata alla “Vita naturale”, tema ricollegato alla presenza, nel Comune e nelle aree limitrofe, di eco-comunità stanziali. La mattinata si aprirà con una passeggiata guidata (alle 10) alla Riserva naturale dei Monti Pelati, a cura dell’Associazione Vivere i parchi. Nel pomeriggio il cartellone propone una visita guidata (alle 15) al Mulino di Vidracco, a cura del Comune, e in serata il film Captain Fantastic (alle 21), la commedia con cui Matt Ross racconta la scelta di un padre di crescere i figli tra i boschi. La proiezione sarà seguita da un incontro con Mirella Bosco (Furetto Oliva), insegnante della Scuola Familiare di Damanhur, e Silvio Palombo (Stambecco Pesco), componente del Consiglio direttivo della Rete Italiana Villaggi Ecologici.

Tutti film saranno presentati da Gaetano Capizzi, direttore del Festival CinemAmbiente. Tutte le proiezioni sono a ingresso libero.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore