/ Politica

Politica | 20 luglio 2018, 17:20

La riunione odierna della Giunta regionale

Olimpiadi 2026, autonomia della Regione, sanità, Torino-Lione, dimensionamento scolastico, tutela delle acque tra gli argomenti esaminati nel corso della riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino

La riunione odierna della Giunta regionale

Olimpiadi 2026, autonomia della Regione, sanità, Torino-Lione, dimensionamento scolastico, contributi per gli scuolabus, tutela delle acque sono stati i principali argomenti esaminati questo pomeriggio dalla Giunta regionale nel corso di una riunione coordinata dal presidente Sergio Chiamparino.

 Olimpiadi 2026. In apertura di seduta il presidente Sergio Chiamparino ha fatto mettere agli atti della Giunta una lettera inviata alla sindaca di Torino, Chiara Appendino, a sostegno della candidatura di Torino e delle valli ad organizzare le Olimpiadi invernali 2026.

 Autonomia. Facendo seguito al confronto avvenuto con le associazioni economiche, sociali e gli enti locali, su iniziativa del presidente Sergio Chiamparino e del vicepresidente Aldo Reschigna è stato deciso di proporre al Consiglio regionale di approvare il documento di indirizzo per l’avvio del procedimento di individuazione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia per la Regione Piemonte, ai sensi dell’articolo 116 comma terzo della Costituzione, e di affidare al presidente Chiamparino il mandato a negoziare con il Governo la definizione di un’intesa nelle seguenti materie: governo del territorio e beni paesaggistici e culturali; Protezione civile e infrastrutture; tutela del lavoro, istruzione tecnica e professionale, istruzione e formazione professionale e istruzione universitaria; politiche sanitarie; coordinamento della finanza pubblica; ambiente; previdenza complementare e integrativa finalizzata alla non autosufficienza; rapporti internazionali e con l’Unione europea.

La negoziazione con il Governo inizierà giovedì 26 luglio, quando si terrà un incontro con la ministra agli Affari regionali, Erika Stefani.

Parkinson. Come proposto dall’assessore Antonio Saitta, verrà istituito presso l’azienda ospedaliera universitaria Maggiore di Novara un Centro per la terapia chirurgica della malattia di Parkinson, che andrà ad affiancarsi a quello già presente presso l’aou Città della Salute e della Scienza di Torino, con il quale lavorerà in stretta collaborazione per la condivisione dei percorsi clinici di rete.

Il nuovo Centro farà da riferimento per l’intero quadrante del Piemonte nord-orientale e potrà ridurre la significativa mobilità passiva oggi esistente verso la Lombardia ed i conseguenti disagi per i pazienti con Parkinson e le loro famiglie.

 Diabete mellito. Sempre su proposta dell’assessore Saitta viene introdotto in Piemonte l’uso del “Flash glucose monitoring”, l’innovativo sistema che consente ai pazienti affetti da diabete mellito nelle forme più gravi di controllare la glicemia semplicemente utilizzando un cerotto e uno smartphone forniti gratuitamente dal sistema sanitario regionale.

 Torino-Lione. Su iniziativa dell’assessore Francesco Balocco è stato deliberato lo schema di protocollo di intenti per l’attivazione, con la partecipazione di TELT, di tavoli tecnici di approfondimento su alcune tematiche riguardanti la realizzazione della Torino-Lione ed individuate nella delibera del 2 febbraio scorso che dava parere positivo sulla compatibilità ambientale, fatte salve alcune prescrizioni, e sull’intesa per la localizzazione della variante alla cantierizzazione della nuova linea

I tavoli riguarderanno proprio l’approfondimento di tali prescrizioni: interventi di miglioramento boschivo; compensazioni forestali nelle aree di Salbertrand, Chiomonte e Giaglione; mitigazione degli impatti sulla fauna selvatica; monitoraggio dei chirotteri, degli ungulati e dei carnivori; censimento in media e basse valle di Susa di potenziali siti donatori di semi di specie erbacee con caratteristiche ecologiche simili ai siti di ripristino; contenimento delle specie esotiche ed invasive in fase di cantiere ed esercizio.

 Dimensionamento scolastico. Approvato, su proposta dell’assessora Gianna Pentenero, l’atto di indirizzo che contiene i criteri per la programmazione del piano regionale di revisione e dimensionamento della rete scolastica e dell’offerta formativa per l’anno scolastico 2019-2020. Il documento, che conferma il criterio di “verticalizzazione” nell’organizzazione delle istituzioni scolastiche del primo ciclo, passa ora all’esame del Consiglio regionale. La delibera prevede poi che le Province e la Città metropolitana trasmettano alla Regione i propri piani di dimensionamento e dell’offerta formativa entro il 15 ottobre, in modo da permettere alla Giunta di approvare il testo definitivo entro fine 2018.

                        Scuolabus. Definiti, come proposto dall’assessore Francesco Balocco, i criteri per l’assegnazione nel 2018 dei contributi per l’acquisto di scuolabus per il trasporto degli alunni della scuola dell’infanzia e dell’obbligo.

Per una migliore ripartizione della somma di 500.000 euro viene disposto che ogni Comune o Consorzio di Comuni può presentare domanda per un solo mezzo e che saranno collocate in fondo alla graduatoria le richieste degli enti che hanno già ottenuto un finanziamento negli ultimi cinque anni.

 Tutela della acque. Inizia, come proposto dall’assessore Alberto Valmaggia, il processo di revisione del Piano di tutela alle acque, strumento fondamentale per rafforzare la resilienza degli ambienti acquatici e degli ecosistemi connessi e per affrontare gli effetti del cambiamento climatico. In particolare, il documento comprende l’aggiornamento delle informazioni ambientali sulla qualità delle acque superficiali e sotterranee, gli obiettivi ambientali previsti in attuazione della normativa europea e nazionale, le azioni di tutela e di gestione delle acque con le modalità tecniche di realizzazione sul territorio. I prossimi passaggi saranno la conclusione delle procedure di valutazione ambientale strategica, l’adozione del Piano revisionato prima da parte della Giunta e successivamente del Consiglio regionale.

 La Giunta ha inoltre approvato:

- su proposta del presidente Sergio Chiamparino e dell’assessora Giuseppina De Santis, la ripartizione sulle annualità 2018-2022 dei 9 milioni di euro stanziati per sostenere l’internazionalizzazione delle imprese tramite l’erogazione di voucher per la partecipazione di fiere internazionali all’estero:

- su proposta dell’assessore Francesco Balocco, gli indirizzi per la redazione dei piani per la mobilità delle persone e della logistica previsti dal Piano regionale della mobilità e dei trasporti;

- su proposta dell’assessore Giorgio Ferrero, lo stanziamento sull’operazione “Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli” del Programma di sviluppo rurale di 577.000 euro quali risorse aggiuntive da destinare al finanziamento delle domande riguardanti i settori delle uova, delle patate, del miele, del florovivaismo, dell’olio di oliva e delle piante officinali;

- su proposta degli assessori Antonio Saitta e Augusto Ferrari, l’inserimento dei Centri diurni socio-riabilitativi, a conclusione della fase sperimentale, quale tipologia autonoma ed ordinaria di servizio diurno per la tutela della salute mentale dei minori;

- su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, l’attivazione nei territori che saranno individuati dalla Direzione Ambiente di una sperimentazione di durata annuale riguardante l’utilizzo del "sacco prepagato” o del “sacco conforme” per la raccolta domiciliare dei rifiuti indifferenziati.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium