/ Politica

Politica | 21 luglio 2018, 15:30

Le Lega porta la nuova moschea di via Verres in Sala Rossa

Nell'interpellanza si chiede ad Appendino se “fosse al corrente dei lavori” e se quel fabbricato possa "essere utilizzato come luogo di culto aperto al pubblico”

Le Lega porta la nuova moschea di via Verres in Sala Rossa

Finisce in Sala Rossa la nuova moschea in realizzazione in via Monte Rosa 20/c. Il capogruppo della Lega Nord Fabrizio Ricca ha infatti annunciato di voler depositare nei prossimi giorni un’interpellanza, nella quale si chiede alla sindaca Chiara Appendino se “fosse al corrente dei lavori” e se quel fabbricato possa  "essere utilizzato come luogo di culto aperto al pubblico”.

“Che l’amministrazione comunale abbia dimenticato le periferie”, commenta l’esponente del Carroccio, “è chiaro da tempo.  E Barriera di Milano ne è un esempio, visto  che si sta lavorando alla realizzazione di una nuova moschea in via Verres in piena libertà e senza rispettare le norme.”

Ad accorgersene i residenti, insospettiti dai lavori in un basso fabbricato. Questo, precisa Ricca, “nonostante non fosse esposto nessun cartello che indicasse il cantiere”.

“E così”, prosegue l’esponente del Carroccio, “si scopre che l’associazione Speranza torinese, nata lo scorso maggio, sta organizzando una raccolta fondi per ultimare la moschea.” “Se due indizi fanno una prova in questo caso non possiamo che constatare che Barriera è abbandonata a se stessa senza nessun reale intento di riqualifica e anzi con il rischio di avere due moschee nel raggio di 900 metri.”, conclude il leghista. L'atto verrà discusso a settembre.

.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium