/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 07 agosto 2018, 18:38

Liverpool e i Beatles, calcio e musica: viaggio in Inghilterra con i tifosi del Toro (FOTO e VIDEO)

Genitori e figli, giovani e meno giovani, arrivati da tutto il Piemonte e anche dalla Valle d'Aosta: "In attesa dell’Europa, non si poteva mancare questa sfida di valore mondiale”

Sarà anche una amichevole di mezza estate, ma il Toro che stasera è di scena nel tempio di Anfield, contro il Liverpool vice campione d’Europa, è un'occasione unica, oltre che un assaggio di quella Europa che i tifosi granata sperano di ritornare a vivere da protagonisti nella prossima stagione.

Sono in molti che, quando è stata definita questa prestigiosa sfida, hanno deciso di conciliare qualche giorno di vacanza in Inghilterra con la possibilità di vedere all’opera dal vivo la squadra del cuore in uno degli impianti simbolo del calcio internazionale. E poi c’è gente per cui era davvero impossibile non esserci oggi: “Stando a Oxford, a tre ore di macchina, non potevo esimermi dal venire”, ha spiegato Roberto, tifoso granata che da anni lavora Oltremanica. “Non giochiamo in Europa, ma una sfida di valore mondiale come quella contro il Liverpool fa sempre bene”.

La nostalgia per l’Italia e la curva Maratona è tanta, anche se Roberto non ha tagliato i ponti con il nostro Paese: “Sono cinque anni che vivo in Inghilterra, ma sono regolarmente abbonato, anche se, per motivi di lavoro, non sono molte le occasioni di scendere in Italia per vedere la squadra dal vivo. Quest’anno spero di poter essere più presente”.

L’auspicio, manco a dirlo, è di tornare a respirare l’atmosfera di queste sfide tra dodici mesi: “La speranza è che partite come questa si possano vedere anche in competizioni ufficiali, perché l’Europa è la dimensione, lo status che dovrebbe appartenere di diritto al Toro”. Ma intanto è partito il conto alla rovescia verso la sfida di stasera, dentro Anfield ci saranno altre centinaia di tifosi granata assieme a Roberto.

Tra loro, anche Walter e Mattias, padre e figlio, arrivati dalla Valle d’Aosta, così come hanno fatto molte persone arrivate da tutto il Piemonte. In un clima molto bello, di grande calore e colore.

Per molti tifosi granata arrivati a Liverpool, poi, è stato quasi d'obbligo fare una capatina al Cavern Club, lo storico locale che vide nascere sessant'anni fa il mito dei Beatles. Da uno dei gruppi leggenda della musica mondiale al Grande Torino, leggenda del calcio mondiale, l'abbinamento è stato naturale. Aspettando questa sera di sentire dal vivo "You'll never walk alone", intonato dai supporter dei reds.

Sarà spettacolo, dalla Kop alla Maratona itinerante. E per qualcuno, che ha raccontato ai nostri microfoni quando si fece in autostop da Torino a Stoccolma nel 2014, l'ultima volta che i granata hanno disputato l'Europa League, questa sembra quasi una passeggiata di salute e non una trasferta Oltremanica. "Sarebbe bello tornare a giocare le coppe".

Giorgio Capodaglio e Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore