/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | venerdì 10 agosto 2018, 17:18

Tundo, la replica dell'azienda: "A Torino una sola mensilità arretrata"

"Le difficoltà che l’azienda riscontra nel pagare puntualmente gli stipendi - spiega la Tundo - sono da ricondursi all'assenza di liquidità, dovuta alla pressione fiscale e ai ritardi dei pagamenti da parte delle stazioni appaltanti"

Tundo, la replica dell'azienda: "A Torino una sola mensilità arretrata"

"A seguito delle polemiche e degli insulti piovuti a valanga sui social network e degli articoli dal contenuto impreciso e fuorviante pubblicati sui quotidiani online, circa il tema degli stipendi insoluti, l’azienda Tundo spa tende a precisare che i lavoratori dipendenti a Torino avanzano la sola mensilità di giugno e solo quindici di loro anche quella di febbraio. Le difficoltà che l’azienda riscontra nel pagamento puntuale degli stipendi sono da ricondursi alle problematiche legate all’assenza di liquidità, causata da una pressione fiscale asfissiante e soprattutto, e di non poco conto, dai ritardi dei pagamenti da parte delle stazioni appaltanti. Inoltre, negli ultimi anni, l’introduzione dello split payment ha penalizzato ulteriormente la società dove i soldi escono e non rientrano. E’ una reazione a catena che purtroppo si ripercuote sui lavoratori".

Lo scrive la Tundo in una lettera di replica a quanto pubblicato questa mattina (a questo link). 

Scrive l'azienda: "La Tundo spa ha sostenuto, negli ultimi anni, importanti investimenti senza attingere a fondi o finanziamenti, investimenti necessari a ridurre gli sprechi. A tal proposito l’Onorevole De Lorenzis si era espresso parlando di “buona impresa”, in riferimento agli sforzi economici che la Tundo ha sostenuto contando sulle proprie forze nonostante le difficoltà. La proprietà si dice rammaricata nel leggere gli attacchi al deputato, in visita con l’intento di ascoltare e comprendere con attenzione le problematiche degli imprenditori, nell’ottica di contribuire alla giusta strategia governativa che lasci maggiore respiro alle imprese".

"La Tundo spa conta circa 1.200 dipendenti in tutta Italia, regolarmente contrattualizzati con riconoscimento di tredicesima e quattordicesima e con retribuzioni medie superiori a dipendenti di posizioni analoghe in altre aziende. L’azienda che si muove nella piena legalità, favorisce l’impiego e  riconosce i diritti dei propri lavoratori. I ritardi dei pagamenti, di cui non è stato mai fatto mistero, scaturiscono da politiche industriali che l’impresa subisce".

"Consapevole del disagio provocato ai suoi dipendenti, la Tundo spa invita i lavoratori a mantenere un clima sinergico e collaborativo, ringraziandoli per la pazienza dimostrata fino ad oggi. Dal canto suo si impegna a risolvere queste problematiche nel più breve tempo possibile ricorrendo al dialogo con le istituzioni per far cessare le cause di questi ritardi non imputabili alla stessa".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore