/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 10 agosto 2018, 16:25

San Lorenzo, questa sera tutti con il naso all'insù per affidare i desideri alle stelle cadenti

Per tradizione le Perseidi sono legate alla notte del 10 agosto, ma il picco del fenomeno è previsto per il 12 e 13 agosto. Tanti appuntamenti tra Venaria Reale, Stupinigi, ma anche l'osservatorio di Pino Torinese e altri luoghi ancora

Questa sera, appena il buio prenderà possesso del cielo, tutti con il naso all'insù. Arriva la notte di San Lorenzo, quella delle stelle cadenti, quella dei desideri di ciascuno di noi affidati alle luci che brillano per un attimo per poi cadere e lasciare dietro di sé una lunga scia.

Sono le Perseidi (o Lacrime di San Lorenzo), uno dei fenomeni astronomici più noti anche al grande pubblico e non solo agli esperti. E se la tradizione vuole che sia propiro la notte del 10 agosto quella dell'appuntamento con lo spettacolo delle stelle, gli esperti dicono che il picco del fenomeno dovrebbe essere leggermente "in ritardo", ovvero il 12 e 13 agosto.

Ma chi c'è "dietro" questo spettacolo della natura? Si tratta della cometa Swift-Tuttle, scoperta nel 1862 e il cui ultimo passaggio risale al 1992. Le meteore impattano l'atmosfera terrestre a circa 59 km/s. Ma per vederle in maniera ideale (oltre a sperare che il meteo contribuisca con un cielo senza nuvole), è necessario trovare un luogo che sia il più buio possibile, meno disturbato dalle luci artificiali delle nostre città.E non servono cannocchiali o altre strumentazioni particolari: basta un occhio nudo allenato a cogliere i rapidi movimenti delle stelle cadenti nel cielo.

Per chi si trova in città, ci sono parecchi appuntamenti per osservare le stelle questa notte. Dal planetario di Pino Torinese (Infini.To) che raddoppia le sue serate tra oggi e domani (dalle 20 alle 23.30) al rifugio Scarfiotti di Rochemolles, in alta valle di Susa, vicino a Bardonecchia, con cena e osservazione del cielo. Così come la Reggia di Venaria, ma anche il Parco Naturale della Mandria, oppure la Palazzina di Caccia di Stupinigi.

M.Sci

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore