/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Nel borgo marinaro di Gioiosa Marea e a pochi passi dal mare, pittoresca recentemente ristrutturata. La casa, dotata...

Con cucina, camera, sala e bagno. Balcone ampio lungo tutto l’appartamento. Posto auto chiuso da sbarra con apertura...

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | venerdì 10 agosto 2018, 13:38

Batzella (MLI): "Ad Avigliana sportello prenotazioni interventi cataratta è chiuso per ferie"

La consigliera regionale: "Si tratta di un fatto inaccettabile"

Prenotare un intervento di cataratta allo sportello della Casa della salute di Avigliana è un’impresa impossibile. Il servizio, infatti, è chiuso per due settimane, cioè per quella che sta per concludersi e per la prossima. Lo denuncia Stefania Batzella, consigliera regionale di Movimento Libero Indipendente. “Ho ricevuto diverse segnalazioni – spiega – da parte di cittadini arrabbiati che non hanno potuto prenotare l’intervento perché lo sportello è chiuso per ferie, come è stato loro riferito quando si sono recati presso la struttura. E’ inaccettabile che un servizio pubblico non sia accessibile nel mese di agosto perché ci sono le vacanze”.

“Lo sportello – aggiunge Batzella – è aperto una sola ora al giorno, dalle 11 alle 12, pertanto l’azienda sanitaria avrebbe potuto facilmente organizzarsi per dare continuità al servizio. Le ferie sono sacrosante, ma era necessario trovare una soluzione, come ad esempio dare ai cittadini la possibilità di prenotare in uno sportello Cup del territorio”.

Inoltre, prosegue la consigliera, “dopo i tristi fatti di cronaca dello scorso anno (cinque pazienti hanno rischiato la cecità per una infezione presa proprio durante l’intervento di cataratta ad Avigliana), in quella struttura non viene più eseguita quel tipo di operazione che, invece, viene fatta all’ospedale di Susa. Nonostante questo, la prenotazione va fatta esclusivamente presso la Casa della salute, di persona e non al telefono e neppure al Centro unico di prenotazione, costringendo i cittadini della Val di Susa a percorrere anche decine e decine di chilometri. Salvo poi trovarsi lo sportello chiuso per ferie”.

“È questo il servizio eccellente della Casa della salute – conclude Batzella – tanto decantato dall’assessore Saitta e dalla dirigenza dell’Asl To3? Prima di lanciarsi in considerazioni entusiastiche sarebbe meglio garantire il corretto funzionamento dei servizi essenziali per i cittadini”.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore