/ Cronaca

Cronaca | 18 agosto 2018, 13:30

Tenta di occupare alloggio disabitato per due connazionali, arrestato un rumeno

L'uomo è stato sorpreso mentre cercava di forzare la porta d’ingresso di un appartamento in via Ghedini. Ha poi aggredito gli agenti durante la procedura di identificazione

Tenta di occupare alloggio disabitato per due connazionali, arrestato un rumeno

Si era offerto di trovare una sistemazione a una coppia di connazionali rimasti senza casa. L’uomo, un cittadino rumeno di 47 anni, irregolare sul territorio nazionale, è stato sorpreso dalla polizia intento a forzare la porta d’ingresso di un alloggio disabitato in via Ghedini.

Aveva tentato di disfarsi di un palanchino all’arrivo dei poliziotti. Una volta accompagnato presso gli uffici della Polizia Scientifica, ha cercato di resistere agli operatori, per sottrarsi alla procedura di identificazione. Oltre ad aggredire i presenti, ha cercato di scaraventare per terra un mobile con i macchinari utilizzati per prelevare le impronte.

L'uomo è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e indagato per invasione di terreni ed edifici e danneggiamento aggravato.

I due cittadini rumeni che erano con lui, un uomo di 57 anni e una donna di 50, sono stati denunciati per invasione di terreni ed edifici.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium