/ Cronaca

Cronaca | 18 agosto 2018, 15:00

Un ospite strisciante a San Salvario: trovato serpente in un tombino di via Foscolo

L'animale è stato recuperato dagli agenti faunistico-ambientali della Città metropolitana di Torino. Sarà oggetto di studio per la sua insolita livrea

Un ospite strisciante a San Salvario: trovato serpente in un tombino di via Foscolo

Si era insinuato in un tombino di via Ugo Foscolo ieri sera, attorno alle ore 21.30. Una signora, residente al numero 16, aveva subito allertato la municipale, che a sua volta ha allertato gli esperti del Servizio di tutela della fauna e della flora della Città metropolitana di Torino.

Il serpente, di medie dimensioni, è stato recuperato questa mattina dagli agenti faunistico-ambientali, dopo la riapertura del tombino chiuso ermeticamente in serata per evitare che scappasse.

L’animale è stato così identificato come probabile "Saettone" – per la precisione un Colubro di Esculapio – animale autoctono non pericoloso, comune anche in città. Presenta le caratteristiche morfologiche tipiche della specie ma presenta una livrea inusuale, e per questo sarà accuratamente studiato da esperti erpetologi.

A differenza delle vipere, i serpenti, seppur carnivori, non sono pericolosi per l’uomo, anzi, sono molto utili perché contribuiscono a tenere sotto controllo la popolazione dei topi.

Rinnoviamo l’invito a tutti coloro che ritrovano o notano animali selvatici in difficoltà a rivolgersi ai nostri agenti faunistico-ambientali e/o ai sanitari del Centro animali non convenzionali dell’Università di Torino", ricorda il vicesindaco metropolitano Marco Marocco, che ha le deleghe alla tutela della fauna e della flora. "Anche quelli che possono fare paura, come i serpenti, spesso sono svolgono un ruolo importante nell'ecosistema e vanno salvaguardati". 

Per tutelate questi animali, la Città metropolitana ha appositamente attivato il progetto "Salviamoli insieme". Ecco a chi rivolgersi in caso di ritrovamenti del genere:

- Città metropolitana di Torino-Servizio tutela della fauna e della flora, corso Inghilterra 7, Torino, telefono 011-8616987, cellulare 349-4163347; dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 14,30, il venerdì dalle 9 alle 13 
- Centro animali non convenzionali dell’Ospedale veterinario della Facoltà di medicina veterinaria dell’Università di Torino, largo Braccini 2, Grugliasco, telefono accettazione 011-6709053 e 366-6867428. In orario notturno l’accesso avviene dal numero civico 44 di via Leonardo da Vinci. 

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium