/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 agosto 2018, 11:00

Ecosostenibilità in casa: torinesi più consapevoli, con un occhio al risparmio

Più di uno su tre (40%) si dice persino disposto a investire in interventi edilizi per riqualificare la propria abitazione e renderla così più efficiente

Ecosostenibilità in casa: torinesi più consapevoli, con un occhio al risparmio

Il 92% dei torinesi dichiara di seguire un comportamento attento alla sostenibilità ambientale all’interno delle proprie mura domestiche. È quanto emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Sara Assicurazioni1.
Un approccio virtuoso ed ecosostenibile verso la propria abitazione, d’altra parte, permette sia di tutelare l’ambiente, sia di ottenere un risparmio economico anche significativo. I torinesi ne sono sempre più consapevoli, al punto che più di uno su tre (40%) si dice persino disposto a investire in interventi edilizi per riqualificare la propria abitazione e renderla così più efficiente.
Tuttavia, per limitare gli sprechi e gestire al meglio i consumi, oltre ai veri e propri lavori di ristrutturazione si possono anche adottare piccoli accorgimenti e attenzioni nei gesti di tutti i giorni.
Diminuire il consumo di energia fa bene all’ambiente e alle bollette. I torinesi lo sanno bene: l’81% degli intervistati, infatti, spegne luci e dispositivi elettronici quando non è in casa o quando non è nella stanza, mentre il 62% preferisce acquistare elettrodomestici di classe energetica elevata.
Il 54%, inoltre, sostituirebbe le vecchie lampadine a incandescenza con lampadine a LED, che possono durare da 8 a 10 volte in più e consumano molto meno, mentre il 40% ha dichiarato di fare un uso razionale del condizionatore. La sensibilità verso l’ambiente si conferma anche in tema di fonti di energia: quasi la totalità dei torinesi (96%) utilizzerebbe fonti rinnovabili per le proprie abitazioni, da quella solare a quella geotermica.
Infine, per risparmiare energia, si può trovare un valido alleato nella domotica? Ha espresso parere positivo il 96% degli intervistati, pur con alcune perplessità legate alla difficoltà di utilizzo e sul fatto che ancora non sia sufficientemente diffusa.
L’acqua, un bene prezioso da preservare. Anche per quanto riguarda i consumi idrici, i torinesi si dimostrano attenti: il 75% degli intervistati preferisce la doccia al bagno, il 64% adotta accorgimenti per utilizzare l’acqua in modo razionale e il 37% ritiene utili i dispositivi frangi getto nei rubinetti. L’attenzione dei torinesi si sofferma anche sul tema dell’inquinamento idrico, tanto che più di uno su tre (37%) dichiara di preferire detersivi ecosostenibili proprio in virtù del loro minore impatto ambientale.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium