/ Attualità

Attualità | 21 agosto 2018, 16:04

Tentato stupro alle Vallere, task force dei carabinieri: "Nessun parco sia zona off limits" (VIDEO)

Militari in borghese e in divisa a presidio delle aree verdi cittadine

Tentato stupro alle Vallere, task force dei carabinieri: "Nessun parco sia zona off limits" (VIDEO)

"Nessun parco della citta' deve essere una zona off limits e questo vale sia per le famiglie che per tutte le persone che decidono di fare sport". Cosí Alessandro Faedo, tenente dei carabinieri al comando della Compagnia di Nichelino, il giorno dopo la tentata violenza sessuale all'interno del parco Le Vallere di Torino.

L'episodio, avvenuto ai danni di una donna di 44 anni, ha portato all'arresto di un 28enne di origini ghanesi sprovvisto di documenti. "Da circa tre mesi - ha spiegato Faedo - abbiamo avviato questo servizio alle Vallere, finalizzato a evitare aggressioni come quella di ieri. Ci siamo messi le scarpette da jogging e indossato la nostra tuta ginnica per correre a fianco delle persone".

"Ai nostri servizi di prevenzione partecipano militari in borghese, a piedi e in motociclette, oltre ad alcune pattuglie in divisa posizionate all’esterno del parco, in contatto con i carabinieri all’interno - ha proseguito Faedo - Un servizio che ha portato ad ottimi risultati tant'e' che Il Comando provinciale sta valutando di estendere questa formula agli altri parchi cittadini".

"Questi servizi non avranno cadenza periodica, varieremo sia i giorni che gli orari così da rendere imprevedibile la nostra presenza e massimizzare l’efficacia del dispositivo", ha concluso il tenente dei carabinieri.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium