/ Cronaca

Cronaca | 15 settembre 2018, 18:44

Scritte contro la polizia in piazza Alimonda: è dove i poliziotti sono stati picchiati dai pusher

Martedì circa quaranta persone avevano aggredito gli agenti che stavano effettuando un arresto

Scritte contro la polizia in piazza Alimonda: è dove i poliziotti sono stati picchiati dai pusher

 

Frasi offensive contro la polizia sono comparse oggi ai giardini Alimonda, a Torino, dove martedì scorso due poliziotti erano stati affrontati da una quarantina di persone che avevano provato a impedire l'arresto di un pusher. Gli agenti, aggrediti, se l'erano cavata soltanto grazie all'intervento dei colleghi delle Volanti, arrivati in soccorso.

"Solidarietà a chi si rivolta", "Lo sbirro non conosce disoccupazione", "Il futuro siamo noi": sono alcune delle scritte realizzate con con spray bianco e giallo sull'asfalto.

Per l'episodio di martedì sono stati processati lo spacciatore gabonese di 23 anni e un artigiano italiano di 56 anni, che aveva dato inizio alla rivolta insultando gli agenti dal balcone di casa sua. Per il primo, il giudice ha disposto la misura cautelare in carcere, per il secondo l'obbligo di firma.

 

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium