/ Eventi

Eventi | 17 settembre 2018, 17:37

Venaria, decine di migliaia di visitatori per Salgado e Restituzioni

Chiuse le due importanti mostre alla Reggia. In 92.000 per il fotografo brasiliano, 72.000 hanno premiato “La fragilità della bellezza” di Intesa Sanpaolo

Venaria, decine di migliaia di visitatori per Salgado e Restituzioni

Mostre che chiudono e mostre che aprono. Mentre la Reggia di Venaria si prepara ad accogliere l’esposizione dedicata a Elliott Erwitt, con oltre 170 immagini del grande fotografo statunitense, arrivano i dati di due importanti percorsi espositivi che hanno chiuso i battenti ieri.

Il primo è di un altro fotografo, Sebastião Salgado, che con la mostra “Genesi” ha richiamato oltre 92.000 visitatori nell’arco di 158 giorni. Parliamo di quasi 600 accessi al giorno. L’esposizione, che ora approderà alla Mole Vanvitelliana di Ancona, è frutto di un progetto documentario durato dieci anni sul tema dell’ambiente, un canto d’amore per la terra e un monito per gli uomini.

L’altra mostra appena chiusa alla Venaria è “La fragilità della bellezza”, che ha superato i 72.000 ingressi in 153 giorni di apertura, quindi 470 visitatori al giorno. Con capolavori di Tiziano, Van Dyck e Twomby, l’esposizione ha raccolto oltre 200 opere restaurate che hanno concluso la 18a edizione del programma “Restituzioni” di Intesa Sanpaolo. Oggetti di varia provenienza italiana che coprono un arco temporale che va dall’antichità al contemporaneo.

In totale, le due mostre sfiorano quindi i 165.000 accessi complessivi. Numeri molto alti che confermano la grande attrattività turistica che riveste la Reggia di Venaria nel panorama museale piemontese.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium