/ Cronaca

Cronaca | 19 settembre 2018, 07:00

Case popolari, a Torino 41 alloggi occupati abusivamente

Scende il numero degli sgomberi, che sono stati 4 nel 2016, 7 nel 2017 e uno nel 2018

Case popolari, a Torino 41 alloggi occupati abusivamente

Ad oggi a Torino sono 41 le occupazioni abusive in atto, su circa 18 mila appartamenti gestiti da Atc nel capoluogo piemontese. Un numero che sale a 45 se si conta anche la città metropolitana, dove si conta un patrimonio di 30 mila alloggi. Di queste alcune sono di lungo periodo e sono legate agli ambienti antagonisti, anarchici o di comitati: sei sono in via Aosta (da luglio 2017), quattro in via Cuneo (da luglio 2017) e tre a Falchera (giugno 2016).

Numeri che sono stati illustrati in un commissione consiliare richiesta dalla consigliera Pd Maria Grazia Grippo per fare chiarezza sull’andamento delle occupazioni abusive.

Queste, secondo il rapporto dell’Osservatorio sulla casa, hanno raggiunto il minimo nel 2011 (36) ed un massimo nel 2016 (83). Scende il  numero degli sgomberi, che sono stati 4 nel 2016, 7 nel 2017 e uno nel 2018.

   "Certamente Torino non vive l'emergenza occupazioni abusive di altre grandi città metropolitane - sottolinea il presidente dell'Atc Marcello Mazzù - ma non per questo dobbiamo tollerare situazioni di illegalità, che oltretutto sono in aumento. È evidente che, con migliaia di famiglie in lista d'attesa per una casa popolare, abbiamo il dovere di garantire equità sociale, anche facendo in modo che la casa non vada a qualcuno che non ne ha diritto".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium