/ Attualità

Attualità | 22 settembre 2018, 16:32

Grande festa per la pedonalizzazione di via Monferrato

Chiara Appendino ha tagliato il nastro di questo nuovo spazio regalato ai cittadini torinesi

Grande festa per la pedonalizzazione di via Monferrato

Ieri si è festeggiata la pedonalizzazione di via Monferrato. Dopo anni di progetti e tavoli intorno a cui le diverse parti in causa si sono riunite per mettersi d’accordo, via Monferrato è finalmente diventata una via pedonale.

Questo angolo della Torino più bella, racchiusa tra il Po e la Gran Madre, parco Michelotti e la collina sullo sfondo, diventa un piccolo gioiello chiudendosi alla circolazione delle auto e aprendosi ai cittadini, alle famiglie e a una città maggiormente a misura d’uomo.

Poco dopo le 18, la sindaca Chiara Appendino ha preso la parola, “Oggi diamo alla cittadinanza questo spazio e ci auguriamo che la cittadinanza risponda vivendolo e rispettandolo. Ribadisco un appello che faccio spesso: c’è uno sforzo comune nell’abbellire e nel rendere un luogo vivibile, noi speriamo che questo sforzo possa essere riconosciuto e quindi rispettato”. Infine, ribadendo che “queste iniziative si prendono soprattutto per le nuove generazioni”, ha chiamato a sé alcuni bambini presenti e con l’aiuto di questi piccoli torinesi ha tagliato il nastro posto all’inizio della via.

Dalle 18 alle 22 via Monferrato è stata in festa, con la musica e la danza, la mostra fotografica “Women Portrait” di Daniela  Foresto, le Vespe schierate, e un aperitivo a disposizione di tutti, per spizzicare passeggiando tra le vetrine, le piante e i palloncini, con un pizzico di rosa ovunque per l’occasione.

Inoltre, per integrare la pedonalizzazione con l’innovazione è stato installato ed attivato un cartellone digitale, che ogni giorno potrà divertire con la realtà aumentata ma soprattutto fornire informazioni utili, quali il meteo e i servizi a diposizione dei cittadini.  

Numerosissimi gli sponsor della giornata, tra cui la banca Unicredit, la concessionaria Spazio 4, Bric d'la Losna Wines, Cubetto, Daniela Foresto, Mimoto, Neò natura su misura, Lauretana e Terapia 2, le terme presenti in città dal lontanissimo 1946.

Rossana Rotolo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium