/ torinoggi.it

torinoggi.it | 23 settembre 2018, 18:17

Alla Casa del Teatro va in scena il mondo intero: e salgono sul palco Appendino, Leon e Patti

Sindaca e assessori hanno partecipato alla presentazione della nuova stagione, rivolta a tutti gli spettatori senza limiti di età. Sedici le produzioni della Fondazione TRG. Anteprima il 13 e 14 ottobre con “Flowers of Russia”

Alla Casa del Teatro va in scena il mondo intero: e salgono sul palco Appendino, Leon e Patti

Sarà un lungo viaggio alla scoperta di un universo vastissimo – fatto di acrobati, esploratori, principesse e cantastorie – quello che animerà la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani per la stagione 2018/19. “Un mondo in scena” è il titolo di un cartellone ricchissimo, che Graziano Melano e Alberto Vanelli, direttore artistico e presidente della Fondazione TRG Onlus, definiscono senza dubbio “ambizioso”. Oltre 250 rappresentazioni pensate per un pubblico senza limiti di età, dai bambini agli adulti, con il solito ampio spazio dedicato alle matinée per le scuole all’interno dell’iniziativa “Crescere in città”.

La conferenza-spettacolo della nuova annata teatrale ha visto la presenza di tre performer d’eccezione: la sindaca di Torino Chiara Appendino accompagnata dalle assessore alla cultura e all’istruzione Francesca Leon e Federica Patti. Disinvolte e scherzose, sul palco hanno presentato alcuni degli spettacoli di maggior richiamo, cimentandosi nella lettura di fiabe o parti sceniche – “Peter Pan” per la prima cittadina, con figlia e marito a batterle le mani, il guardiacaccia di Hansel e Gretel per Leon e un brano di Gianni Rodari per Patti –, con la preziosa assistenza di improbabili addetti alla sicurezza.

Saranno sedici le produzioni targate Fondazione TRG, tra cui cinque nuovi spettacoli: “Terrarium”, di Adriana Zamboni e Lucio Diana, sul variegato mono degli insetti; “Dame di Goldoni”, di e con Daniele De Pellegrin e Maura Sesia, sui personaggi femminili del commediografo veneziano; “Hans e Gret”, la nuova opera di Emma Dante che invita a riflettere sulla povertà e l’emarginazione sociale; “Nel nome del dio web”, di e con il giovane e talentuoso Matthias Martelli; “Peter Pan”, in coproduzione con il Teatro Nazionale di Genova, scritto da Pasquale Buonaruota, Alessandro Pisci e Giorgio Scaramuzzino.

Per la sezione internazionale, arriva a Torino la compagnia scozzese Catherine Wheels Theatre Company con “White”, originale spettacolo senza parole, ricco di suoni e colori accesi, da lasciare tutti a bocca aperta. Mentre il Ministero della Cultura della Federazione Russia promuove anche alla Casa il festival “Flowers of Russia”, con un concerto di musica leggera a cura del Teatro musicale per ragazzi Domisolka di Mosca, lo spettacolo di marionette e clown dello storico teatro di San Pietroburgo e una mostra di disegni realizzai da giovanissimi artisti.

L’inaugurazione vera e propria è fissata per venerdì 19 ottobre con “Pilobal”, in coproduzione franco-spagnola con le compagnie K’bestan e Solfasirc. La storia di un originale marchingegno, all’interno di un’officina tessile di inizio Novecento, che non smette mai di funzionare. Con richiami alla comicità acrobatica di Buster Keaton e Charlie Chaplin.

Maggiori informazioni sul sito www.casateatroragazzi.it

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium