/ Chivasso

Che tempo fa

Cerca nel web

Chivasso | giovedì 11 ottobre 2018, 12:08

A Verolengo domenica ritorna la Sagra del Ponte

A partire dalle 16 si potranno gustare le specialità preparate da Borghi e Frazioni

A Verolengo domenica ritorna la Sagra del Ponte

“Primo perché ci tenevo tanto, secondo perché in questi anni abbiamo visto una grande Pro Loco e terzo perché i comitati di Borghi e Frazioni hanno risposto con grande entusiasmo”.

Tre buoni motivi, per il sindaco di Verolengo, Rosanna Giachello, per promuovere il ritorno della Sagra del Ponte, la manifestazione che si svolse per la prima volta il 22 ottobre 1995 e voluta dall'allora sindaco Ettore Nicoletta per celebrare l'apertura di quel Bailey in ferro – trasformato poi nell'attuale e moderna struttura -, che dopo la tragica alluvione del 1994 che aveva visto il crollo del ponte di Chivasso, aveva tolto dall'isolamento Verolengo e ripristinato i collegamenti con la collina, in particolare con il comune di San Sebastiano.

Il copione della festa prevedeva la presenza degli stand di borghi e frazioni pronti a cimentarsi con specialità gastronomiche tipiche, con alcuni momenti di intrattenimento musicale. Ed ora tutto è pronto per il ritorno della Sagra del Ponte, domenica 14 ottobre, a partire dalle 16: l'ultima edizione si era tenuta nel 1995 e l'attuale versione “ingloba” un parte degli attori della Fiera di San Martino, che si teneva abitualmente in novembre e che non verrà più fatta. E così per la Sagra del Ponte scendono in pista i “vecchi” protagonisti – il Comune, la pro loco Mansio Quadrata guidata da Gianfranco Albano – e il Gruppo Alpini che con la castagnata e la rottura delle pignatte animava la Fiera di San Martino. Alla presentazione, che si è tenuta nell'Ufficio del Sindaco lo scorso giovedì 4 ottobre, Rosanna Giachello ha voluto accanto a sé “quelli che c'erano allora”: Piero Rosa e Achille Verna per la vecchia Pro Loco che ideò la sagra, Romano Albano in rappresentanza del Gruppo Alpini, e poi Gianfranco Albano presidente di Mansio Quadrata. Il vice sindaco Roberto Cattozzi ha annunciato, per l'occasione, l'allestimento della mostra fotografica “Svolti” di Francesco Mondino e Luca Fusaro, mentre al Comandante della Polizia Municipale, Franco Lomater, verrà affidato il controllo dell'applicazione di tutte le misure di sicurezza.

Ed ora ecco la lista delle prelibatezze che verranno preparate da Borghi e Frazioni: fantasia di formaggi per Arborea e Benne, panna cotta e bonet per Borgo Bastione, canestrelli per Borgo Balon, “faseuj cun previ” per Borgo Revel, panino di acciughe al verde per Casabianca, panini di salame e prosciutto per Borgo Giolito Verne, agnolotti per Borgo Madonnina, lingua al verde e vitello tonnato per Borgo Maglio, fantasia di frittate per Borgo Rivora, insalata di trippa per Borgo Piazza, bagna cauda per Rolandini e Sbarro Valentino, “pien'd pruss” per la pro loco Mansio Quadrata e sangria per il Comitato Progetto Verolengo Futura.

Gli stand di Borghi e Frazioni saranno allestiti lungo corso Delio Verna.

a.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore