/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 12 ottobre 2018, 11:43

Torna Club to Club, fra le Ogr e la Reggia di Venaria

Si terrà dal 1° al 4 novembre con oltre 50 artisti. Quattro giorni di musica che si concluderanno con un mercato vintage a Porta Palazzo e Borgo Dora. Ricciardone: “Portiamo la luce al buio”

Torna Club to Club, fra le Ogr e la Reggia di Venaria

 

Diciotto anni di Club to Club raccontano una manifestazione che, non solo metaforicamente, ha raggiunto la maggiore età. Quest’anno, dal 1° al 4 novembre, Torino ospiterà 50 artisti da tutto il mondo per la nuova edizione, che avrà anche un tema particolare: “La luce al buio”. E il direttore artistico, Sergio Ricciardone, ha parlato di un “tema poetico”. “In effetti – ha aggiunto – questa è una cosa che facciamo da anni. La luce la buio non è soltanto un concetto pratico, ma significa anche portare uno show in un posto che, fino al momento prima, era rimasto vuoto”.

Sono i luoghi ad avere una importanza centrale per Club to Club, ma anche la capacità di raccontarne la storia. Tra le novità, ad esempio, ci sono le Ogr Torino, che per due dei quattro giorni della manifestazione saranno una delle “case” di Club to Club: il 1° e il 3 novembre. Ma toccherà anche alla Reggia di Venaria, che se l’anno scorso fu scelta per inaugurare la manifestazione, con un evento molto partecipato, quest’anno sarà la sede di uno degli eventi di chiusura il 4 novembre.

Nel mezzo compaiono il Lingotto (2 e 3 novembre), mentre Porta Palazzo ospiterà il “block party” domenica 4. Quest’ultimo sarà un mercatino vintage, organizzato da Xplosiva in collaborazione con l’Associazione Commercianti Balon, che da mattina a sera sarà animato da musica live. Ma le iniziative non si fermeranno solo all’area mercatale, perché si estenderanno su tutta l’area di Borgo Dora fino a coinvolger il Sermig e la mongolfiera di Turin Eye.

Scelte che, a ben vedere, ripercorrono l’intera storia del festival. Dalla nascita, nel 2002, all'interno del circuito dei club torinesi, all'arrivo nel 2007 al Lingotto, dove è aprendosi e identificando generi e sottogeneri musicali, per concludere con l’ultima evoluzione, nel 2014, quando è diventato “avant pop”, coprendo così uno spettro musicale dall'avanguardia sonora ai fenomeni di massa.

E così, nella settimana dell’arte torinese, fra Artissima e le altre fiere, anche l’avanguardia musicale farà da cornice alla città. Con artisti come il già annunciato Aphex Twin, ma anche Blood Orange, Vessel, Peggy Gou e altri. O i rappresentanti di The Italian New Wave (ITNW), format di Club to Club che promuove la creatività dei giovani musicisti italiani e composto da Elena Colombi, Silvia Kastel, Bienoise, Mana, Primitive Art, Gang of Ducks e Palm Wine.

Ma questa edizione prevede anche altre iniziative, come l’Absolut Symposium all’Ac Hotel, con conversazioni e workshop da giovedì a sabato. Una “room” dedicata allo IED Torino, dove gli studenti di sound design realizzeranno un’installazione sonora. E il 4 novembre un live alla Nuvola Lavazza accoglierà i partecipanti con una colazione “inusuale”, alla quale seguirà, di nuovo all'Ac Hotel, “The Sound of Saturnia Experience”, evento dedicato al relax, dalle 10 alle 17, per i 30 vincitori del contest indetto da Club to Club per le Terme di Saturnia.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore