/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 12 ottobre 2018, 15:33

Alpignano, Pianezza e Ivrea, nuove limitazioni al traffico dal 15 ottobre

I tre Comuni aderiscono al programma della Città Metropolitana con alcune eccezioni

Alpignano, Pianezza e Ivrea, nuove limitazioni al traffico dal 15 ottobre

Lunedì 15 ottobre entreranno in vigore le nuove limitazioni al traffico dei veicoli a motore adottate dalla Città Metropolitana di Torino e confermate dai Comuni aderenti al tavolo metropolitano per la qualità dell'aria, tra cui Alpignano, più tre comuni esterni, cioè Chivasso, Ivrea e Carmagnola. 

Il vicesindaco metropolitano Marco Marocco ricorda che "per i periodi di inquinamento molto elevato, che ci auguriamo non si verifichino, sono previste ulteriori limitazioni molto severe, da adottare solo in eventuali situazioni di forte criticità".  Alpignano adotta il piano in forma integrale con le relative eccezioni e cioè: blocco di tutti i veicoli con motore diesel omologati EURO 3 dalle 9 alle 19 dal lunedì al venerdì oltre agli EURO 1 ed EURO 2 il cui divieto era già sancito lo scorso anno; sono esclusi gli ultrasettantenni alla guida e gli ambulanti che compiono brevi tragitti con mezzi da EURO 1 a EURO 3 limitatamente dalle 8 alle 8.30 e dalle 14 alle 17. Esclusi anche i mezzi di car pooling.

Il Comune di Pianezza tuttavia, al fine di agevolare le famiglie e i lavoratori nel quotidiano, ha inserito nel testo dell'ordinanza di propria competenza (e pertanto con validità nel solo territorio comunale) la deroga per la quale i soggetti in teoria “delimitati” potranno circolare liberamente (da qualunque sia il loro indirizzo di residenza) verso i luoghi di lavoro, gli istituti scolastici, i luoghi di culto ed ogni altro luogo per esigenze familiari. È esclusa, pertanto, la possibilità di circolare per altre ragioni. Sempre con validità nel solo territorio comunale, è l'orario di limitazione 8,30-18,30; nel resto dei comuni dell'area metropolitana coinvolti l'orario sarà invece 8,00-19,00, come scelto dalla Città metropolitana (su imitazione del Comune di Torino). Un piccolo spiraglio in più per agevolare le famiglie negli spostamenti.

L'Amministrazione pianezzese precisa che le ulteriori deroghe inserite a livello comunale sono il frutto di una parziale non condivisione delle misure sancite dalla Regione Piemonte e dalla Città Metropolitana e di una differenza sostanziale, in termini di servizi pubblici, tra Comune di Pianezza e alcuni comuni limitrofi maggiormente serviti. “Riteniamo che – spiegano all’assessorato dell’Ambiente di Pianezza - pur sposando l'esigenza di migliorare la qualità dell'aria e rendere il nostro territorio e quello circostante sempre più salubre, prima di varare un'ordinanza così restrittiva e che creerà non pochi disagi alle famiglie, sarebbe stato opportuno che l'Unione Europea, lo Stato Italiano e la Regione Piemonte mettessero i comuni nella condizione di poter incrementare – a priori e non a posteriori – il trasporto pubblico locale e di fornire agli automobilisti reali incentivi economici per l'acquisto di autovetture meno inquinanti”.

Sempre a proposito di limitazioni al traffico, fino al 31 dicembre 2018 ad Alpignano sarà vietato il transito sul Ponte Nuovo ai veicoli con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate: lo ha reso noto l'ufficio lavori pubblici, anticipando un'ordinanza sindacale. La misura è collegata ai lavori e ai monitoraggi che Città Metropolitana sta conducendo sul ponte.

A partire da lunedì 15 ottobre anche nel Comune di Ivrea entrano in vigore le limitazioni al traffico per i veicoli a motore, con il blocco permanente dalle 0 alle 24 degli Euro 0 e con il blocco dei veicoli Euro 1 e 2 diesel dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19.

È inoltre previsto il blocco degli Euro 3 diesel dal 15 ottobre al 31 marzo 2019, sempre dalle 8 alle 19: le limitazioni alla circolazione sono state confermate dai 33 Comuni che partecipano al Tavolo di concertazione sulla qualità dell'aria istituito presso la Città metropolitana di Torino.

Le limitazioni sono l'attuazione di quanto stabilito dalla Regione Piemonte con il DGR n. 57-7628 del 28/09/2018 e dal Decreto del Vicesindaco Metropolitano n. 474-25331/2018 del 10/10/2018.

Le limitazioni riguardano solo alcune tipologie di veicoli e soltanto una parte del territorio comunale. Sono comunque garantiti gli accessi a tutti i servizi essenziali della città (Ospedale, Poliambulatorio, Clinica, Palazzo di Giustizia...).

Limitazioni per i veicoli con omologazione inferiore a Euro 1

Divieto di circolazione dalle ore 0.00 alle 24.00 di tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (categoria M1) e di tutti i veicoli adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione inferiore all’Euro 1.


Limitazioni per i veicoli diesel con omologazione uguale a Euro 1 e Euro 2

Divieto di circolazione dalle ore 8.00 alle 19.00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dei veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (categoria M1) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a Euro 1 e Euro 2.

     
Limitazioni per i veicoli diesel Euro 3 dal 15 ottobre al 31 marzo

Divieto di circolazione dalle ore 8.00 alle 19.00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì e nel solo periodo invernale (1 ottobre - 31 marzo) dei veicoli dotati di motore diesel adibiti al trasporto di persone aventi al massimo 8 posti a sedere oltre il conducente (categoria M1) e adibiti al trasporto merci (categoria N1, N2, N3) con omologazione uguale a Euro 3.

   
Limitazioni per i ciclomotori e motocicli Euro 0 dal 15 ottobre al 31 marzo

Divieto di circolazione dalle ore 0.00 alle 24.00 nel solo periodo invernale (1 ottobre - 31 marzo) di tutti i ciclomotori e i motocicli adibiti al trasporto di persone o merci (categoria L1, L2, L3, L4, L5, L6, L7) con omologazione inferiore a Euro 1 (Direttiva 97/24/EC).


Ulteriori limitazioni

Ulteriori limitazioni temporanee verranno attivate solo se i valori di qualità dell’aria superano i limiti di legge per 4 giorni consecutivi (livello arancio), per 10 giorni consecutivi (livello rosso) o per 20 giorni consecutivi (livello viola).

Scarica lo schema riassuntivo delle eventuali ulteriori limitazioni temporanee.

Le misure temporanee sono attive il giorno successivo a quello di controllo (lunedì e giovedì) e restano in vigore fino al giorno di controllo successivo (martedì-giovedì e venerdì-lunedì).

E' possibile consultare quotidianamente l’indicazione del livello di allerta  (colore del livello).

 
Le zone interessate dall'ordinanza di limitazione del traffico

Il territorio interessato dalle limitazioni alla circolazione veicolare è limitato alle zone evidenziate in rosso sulla planimetria allegata all'ordinanza.
Al fine di permettere il raggiungimento delle principali aree di sosta e siti di pubblica utilità le seguenti viabilità sono esentate: Via Aosta, Via Circonvallazione, C.so Massimo d’Azeglio, C.so Vercelli, Via XXV Aprile (III Ponte), S.S. 26 ed i relativi raccordi, Via dei Mulini, Via Torino (limitatamente al tratto compreso fra l’intersezione con C.so Nigra/Via Jervis e quella con la rotonda di adduzione a Via XXV Aprile (cosiddetto III Ponte), C.so Nigra (limitatamente al tratto compreso fra l’intersezione con Via Torino/Via Jervis e quella con Via Di Vittorio), Via Di Vittorio.

Deroghe

Sono previste deroghe al divieto di circolazione, tra gli altri, per i veicoli Euro 1, 2 e 3 degli ambulanti in determinate fasce orarie; per gli ultrasettantenni alla guida di tutti i veicoli; per i veicoli riconosciuti di interesse storico e collezionistico sono previste esenzioni solo in determinati giorni e fasce orarie.

Per il dettaglio completo delle limitazioni, delle vie interessate e delle deroghe consulta l'ordinanza n°6791.

Paolo Giordanino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium