/ Attualità

Attualità | 20 ottobre 2018, 08:00

La Juve ricomincia dal Genoa, Allegri la mette in guardia: "La prima partita dopo la sosta è pericolosa"

Alle ore 18 i bianconeri ricevono i rossoblu liguri, alla prima dopo il ritorno di mister Juric: curva sud chiusa ai tifosi ma aperta alle scuole calcio del Piemonte

La Juve ricomincia dal Genoa, Allegri la mette in guardia: "La prima partita dopo la sosta è pericolosa"

Riprende dal match interno con il Genoa il cammino in campionato della Juventus che proprio quest'oggi (ore 18, arbitro Federico La Penna di Roma) affronta i rossoblu liguri in una sfida caratterizzata dalla presenza in curva sud, al posto degli ultras juventini, dei bambini delle scuole calcio piemontesi: il turno di squalifica del settore riservato al tifo organizzato, dovuto ai cori razzisti verso Koulibaly e Napoli, verrà dunque scontato così. 

Alla vigilia della gara odierna, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa: "Noi dobbiamo tenere un profilo basso, lavorare e pensare di partita in partita - le parole del mister livornese - la troppa positività abbassa l'energia. La prima partita dopo la sosta è pericolosa, il Genoa farà una partita di grande aggressività: bisognerà mettere corsa e testa, oltre alla tecnica che abbiamo. Piatek? É catalizzatore di palloni in area, la palla arriva dove c'è lui".

Poi la formazione che affronterà i genovesi, alla prima dopo il cambio in panchina con Ivan Juric che ha preso il posto di Davide Ballardini: "In porta giocherà Szczęsny, più avanti tornerà Perin di cui sono contento per come sta lavorando - ha confidato Allegri - l'unico che riposerà sicuramente è Chiellini. De Sciglio? Se gioca, gioca a sinistra. Devo valutare Alex Sandro che nell'ultima partita con la nazionale non ha giocato. Bentancur? Da mezzala ha fatto molto bene, in questo momento è più adatto come mezzala, magari con Can davanti alla difesa, ma può giocare anche nei due mediani quando giocheremo a due. Douglas Costa è più facile vederlo a gara in corso, avrà 30 minuti nelle gambe. Dybala? Può darsi che giochi".

Non ci sarà Khedira: "Speriamo di riaverlo a Empoli o contro il Manchester qui a Torino". Infine, un pensiero su Ronaldo: "Cristiano è molto sereno, sta lavorando bene, il resto sono cose personali su cui non posso rispondere e non devo rispondere. Qui si è inserito molto bene, con grande umiltà, ha portato ancora più senso di responsabilità che questa squadra ha sempre avuto".

PROBABILI FORMAZIONI

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Benatia, De Sciglio; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Cristiano Ronaldo.

ALLENATORE: Massimiliano Allegri.

GENOA (3-5-2): Marchetti; Biraschi, Gunter, Criscito; Pereira, Romulo, Sandro, Hiljemark, Lazovic; Kouamé, Piatek.

ALLENATORE: Ivan Juric.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium