/ Eventi

Eventi | 12 novembre 2018, 12:25

A Torino , il forum "Building an equitable future", che riunisce 50 esperti da tutta Europa

Appuntamento mercoledì 14 novembre, al Circolo della Stampa, per un evento in cui si raccontano 6 storie davvero eccezionali di investimento in impatto sociale e sanitario

A Torino , il forum "Building an equitable future", che riunisce 50 esperti da tutta Europa

A Torino è in programma mercoledì 14 novembre, al Circolo della Stampa, in corso Stati Uniti 27, il forum "Building an equitable future", che riunisce 50 esperti da tutta Europa per raccontare 6 storie davvero eccezionali di investimento in impatto sociale e sanitario.

L’idea geniale è quella di un medico che ha saputo intuire nelle donne ipo-vedenti una qualità unica, la capacità di sentire con il tatto, molto precocemente, il cancro al seno e permettere di intervenire in tempo. Si tratta di “Discovering hands” un’impresa sociale tedesca che dà lavoro alle donne ipo-vedenti e che è stata sostenuta da investitori lungimiranti capaci di scommettere sia sul business sia sull’innovazione del servizio sanitario.

Questa è una delle storie eccezionali di investimento in impatto sociale e sanitario che verranno presentate a Torino il 14 novembre durante il Forum “AlpSib. Building an equitable future. New forms of social impact investments across the Private, Third and Public sectors". 

Al Circolo della Stampa di Corso Stati Uniti 27 “si ritroveranno da tutta Europa pubbliche amministrazioni, investitori e imprenditori sociali che hanno fatto la differenza insieme, chi portando la visione politica, chi i capitali, chi le competenze sul campo e la conoscenza dei problemi reali delle persone” spiega Maria Chiara Pizzorno, responsabile del Forum e direttore scientifico dell’associazione Next-Level che sta portando avanti  da alcuni anni progetti di diffusione della finanza sociale in Italia.

Si parlerà con BNP Paribas dei contratti a impatto sociale in Francia per migliorare la mobilità e l’occupazione; di un social impact bond per il contrasto alla violenza sulle donne con il ministero austriaco degli Affari Sociali; si presenterà un bond del cantone di Berna con la Caritas Svizzera e un broker finanziario che ha raccolto 2 milioni e mezzo di franchi da 70 aziende.

“Sarà un’opportunità unica di scambio a livello internazionale, che vede la Regione Piemonte sempre un passo avanti nell’utilizzo di strumenti innovativi in grado di finanziare progetti sociali, coinvolgendo anche i privati e rendendoli co-protagonisti, al fianco delle istituzioni, nel rendere la nostra comunità più equa e solidale”, dichiara l’Assessora Regionale Monica Cerutti  che aprirà il convegno insieme all’Assessore Augusto Ferrari il quale interviene sostenendo che  “l'occasione di questo convegno, di respiro internazionale, rappresenta per la Regione uno stimolo ulteriore per lavorare sul terreno dell'innovazione sociale, su cui già da più di un anno abbiamo intrapreso un percorso con una visione strategica. Certamente lo strumento della finanza di impatto sociale rappresenta un punto decisivo di questa strategia e su di essa dobbiamo concentrare la nostra attenzione".

 “Il tema del Forum è la Finanza Sociale, affrontato partendo da azioni concrete, di progetti realizzati, contratti firmati anche nelle esperienze italiane in agenda.” - spiega la Presidente dell’Associazione Next Level che ospita la due giorni di studi, Caterina Corapi - “Il pomeriggio si lavorerà nei workshop su strade praticabili, e ogni tavolo di lavoro sarà  rivolto a un pubblico  specifico – investitori, imprese sociali, amministrazioni – ma invitando  tutti a uscire dal proprio linguaggio, perché questo è il nostro slogan come Next-Level: uscire dagli schemi e cercare soluzioni nuove ai problemi”.

Per informazioni info@next-level.it

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium