/ Il Punto di Beppe Gandolfo

In Breve

lunedì 11 febbraio
lunedì 04 febbraio
lunedì 28 gennaio
lunedì 21 gennaio
lunedì 14 gennaio
lunedì 07 gennaio
lunedì 31 dicembre
lunedì 24 dicembre
lunedì 17 dicembre
lunedì 10 dicembre

Che tempo fa

Cerca nel web

Il Punto di Beppe Gandolfo | 12 novembre 2018, 07:00

Amiamo i Boschi, ridateci la Forestale!

Stavolta la foresta che crolla ha fatto molto rumore. Anche perché quei 14 milioni di faggi e abeti, rossi e bianchi, portati via dal vento in Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli, sono diventati un’ icona dell’ Apocalisse

Amiamo i Boschi, ridateci la Forestale!

Stavolta la foresta che crolla ha fatto molto rumore. Anche perché quei 14 milioni di faggi e abeti, rossi e bianchi, portati via dal vento in Trentino, Alto Adige, Veneto e Friuli, sono diventati un’ icona dell’ Apocalisse.  Ma noi piemontesi ricordiamo ancora bene le terribili scene, un anno fa, di migliaia di ettari di boschi del Cuneese e del Torinese bruciati e cancellati da incendi, molto spesso dolosi.

Dalle tragedie occorrerebbe sempre trarre qualche insegnamento e pure delle opportunità. Secondo uno studio della Coldiretti con la riscossa del bosco italiano si potrebbero creare 35mila nuovi posti di lavoro. Un vero e serio piano per la rinascita delle foreste su tutto il territorio italiano è quanto mai indispensabile: l’ industria italiana del mobile è la prima in Europa ma importiamo l’ 80 per cento del legname dall’ estero.  Insomma, dalla sciagura deve partire la rinascita.

E sarebbe magari anche l’ occasione per cancellare una riforma sbagliata. L’ accorpamento della Forestale nell’ Arma dei Carabinieri è stata un fallimento. Lo dicono gli stessi addetti ai lavori, sia le guardie sia i carabinieri. Non so se ha portato dei risparmi, ma certo adesso ci sono meno uomini sul territorio e nei boschi, c’ è più burocrazia e disincentivazione del personale…  insomma, questi sono solo alcuni dei risultati di questa brillante pensata.

Ridateci la Forestale.

IL BOSCO E’ VITA, E’ SALUTE, E’ BELLEZZA, E’ RICCHEZZA. Amiamo i nostri boschi, adottiamoli, curiamoli, salviamoli e facciamoli rinascere, laddove distrutti. Prima di versare le solite lacrime di coccodrillo alla prossima sciagura.

Beppe Gandolfo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium