/ Politica

Politica | 03 dicembre 2018, 20:03

La polizia replica alla consigliera Furcolo: "Siamo d'accordo con lei: vogliamo tutelare i diritti dei cittadini"

La consigliera aveva sporto querela denunciando di essere stata oggetto di intimidazioni da parte di poliziotti in borghese. La risposta: "Durante quello sgombero, gli agenti sono stati oggetto di aggressione e presi a morsi"

La polizia replica alla consigliera Furcolo: "Siamo d'accordo con lei: vogliamo tutelare i diritti dei cittadini"

"Raccogliamo l’invito della consigliera circoscrizionale di Torino, Emanuela Furcolo, che ha sporto querela denunciando di essere stata oggetto di intimidazioni da parte di poliziotti in borghese, mentre chiedeva spiegazioni agli agenti impegnati in uno sfratto per il quale era stato richiesto l’uso della forza pubblica". Lo dice il sindacato Anfp, Associazione nazionale funzionari di polizia.

"Infatti la Signora Furcolo - prosegue la nota della polizia - sul suo profilo Facebook sollecita i cittadini a contestare atti di ingiustizia e prevaricazione. Non possiamo non essere d’accordo noi, forze dell’ordine che ogni giorno siamo sulla strada a tutelare con senso del dovere e spirito di sacrificio i diritti dei cittadini, da quello di proprietà fino a quello di espressione. Abbiamo la massima fiducia sia nell'operato dei colleghi che nella magistratura. I poliziotti nei quartieri difficili di Torino sono spesso oggetto di violenze quando operano per affermare il principio di legalità, salvaguardando la sicurezza. E ci risulta che in quello sgombero sono stati oggetto di aggressione e presi a morsi".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium