/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | mercoledì 05 dicembre 2018, 20:02

Studenti anti-Israele interrompono un convegno alla Cavallerizza: “L'Università non può normalizzare una tragedia”

Il gruppo lascia l’aula nonostante l’invito a rimanere del direttore del quotidiano La Stampa Molinari: “Perfetto simbolo di intolleranza"

Studenti anti-Israele interrompono un convegno alla Cavallerizza: “L'Università non può normalizzare una tragedia”

"Palestina libera, boycott Israel”. È l’urlo lanciato da una trentina di studenti all'interno dell’aula magna della Cavallerizza, dove si stava svolgendo il convegno dal titolo “1948-2018 storia d'Israele, storia d'Europa”.

Durante gli interventi dei relatori, una ragazza palestinese si è alzata in piedi e ha preso la parola. "Il mio popolo, la mia famiglia e i miei amici hanno vissuto e continuano a vivere una tragedia, per questo non accetto la normalizzazione della nostra Università di questa tragedia e chiedo alle persone presenti in questa aula di uscire, non si può dimenticare la tragedia del nostro popolo".

Il gruppo ha quindi abbandonato l’aula, nonostante le parole del direttore del quotidiano La Stampa, Maurizio Molinari, uno dei relatori. "Avete interrotto, vi abbiamo fatto parlare e adesso state andando via, questo è un perfetto simbolo di intolleranza".

Ecco il video del momento di protesta:

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore