/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 07 dicembre 2018, 09:30

Nasce il Comitato Borgo Rossini: “Voce unica per i cittadini”

In quartiere non accadeva da anni. Nominato il direttivo, il presidente è David Calligaro, nell’agenda ci sono viabilità, mala sosta e parcheggi

Nasce il Comitato Borgo Rossini: “Voce unica per i cittadini”

“I comitati sono una voce unica per i cittadini”. Lo dice David Calligaro, che da qualche giorno è diventato presidente del Comitato Borgo Rossini, associazione spontanea nata ufficialmente in quartiere la scorsa settimana, all’interno di una realtà che da anni non aveva più un comitato. “Borgo Rossini – spiega Calligaro – ha una storia molto particolare. Era un quartiere operaio, con piccoli opifici, ma abbastanza povero. Prima, essere dall’altra parte della Dora voleva dire essere fuori. Probabilmente, con il rifacimento dei viali di una decina di anni fa sono arrivate persone che hanno più a cuore il posto in cui vivono”.

I problemi del quartiere, sui quali batterà il comitato, sono sostanzialmente legati all’assetto urbanistico e viario. Lo sviluppo della zona ha fatto innalzare i costi degli appartamenti, allo stesso tempo l’arrivo di nuove attività di somministrazione ha richiamato una parte della movida che già fiorisce in Vanchiglia. “Le prime cose di cui ci occuperemo – aggiunge Calligaro – riguardano i parcheggi e la mala sosta, poi ci sono le nuove costruzioni, visto che il quartiere sta crescendo come importanza e numero di abitanti. Siamo preoccupati per un eventuale stravolgimento della viabilità, come in corso Verona”. L’idea è tenere i contatti con chi, tra istituzioni e imprese, si sta occupando del cambiamento urbanistico. “Gli impresari – sottolinea il presidente – devono avere anche un contatto con i cittadini”.

Ma non si dimentica il rapporto con le istituzioni, soprattutto la Circoscrizione 7. “Il comitato serve a doppio mandato – chiarisce Calligaro – perché la Circoscrizione potrà comunicare ai cittadini usando noi come megafono, ma vale anche il contrario. Uniti si riesce a ottenere di più rispetto al singolo che si lamenta”. E per adesso si registrano circa una quarantina di adesioni, che potrebbero aumentare nel giro di breve tempo.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore