/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 07 dicembre 2018, 14:18

Sequestrate armi, munizioni e droga a margine dell'arresto di un 23enne italiano

Fermate altre due persone e seqestrati complessivamente oltre 17 chili di stupefacente

Sequestrate armi, munizioni e droga a margine dell'arresto di un 23enne italiano

In un’altra operazione, sempre gli agenti della Squadra Volante hanno arrestato T.N., un ragazzo italiano di 23 anni con precedenti di polizia. Nella stessa circostanza sono state sequestrate a carico di ignoti diverse armi, munizionamento, altro materiale nonché stupefacente.

Durante la normale attività di controllo del territorio all’interno dei giardini pubblici di piazza G. Astengo, gli operatori di volante avevano proceduto al controllo di un autovettura con a bordo 3 persone. Gli agenti avevano notato diversi ovuli di stupefacente nei pressi del veicolo, con molta probabilità gettati dal finestrino dell’auto all’arrivo della volante per eludere il controllo. Inoltre, T.N., terzo occupante dell’auto, nascondeva all’interno della scarpa 17 involucri di cocaina e 480 euro in contanti. Le successiva perquisizione domiciliare, effettuata con l’ausilio di unità cinofile, ha consentito di sequestrare in via Monte Rosa, a carico di T.N., quasi 500 grammi di sostanza da taglio, 1 panetto di hashish e 1410 euro in contanti e diverso materiale utile per il confezionamento dello stupefacente.

Contestualmente, altri operatori della Squadra Volante hanno proceduto a perquisire gli alloggi in uso alle altre due persone trovate a bordo del medesimo veicolo. Gli operatori con il supporto del cane AKHIRA hanno rinvenuto:

Una  busta in plastica contenente:

1.      25 cartucce calibro 12 a pallettoni in gomma con relativa confezione;

2.      1 carabina KRIEGESKORTE & CO(KRIKO) calibro 270 Winchester provento di furto, rinvenuta all’interno di un fornetto elettrico dismesso ed avvolta in un involucro di plastica;

3.      1 pistola a tamburo SMITH & WESSON calibro 38 special provento di furto, rinvenuta all’interno della canaletta di cablaggio elettrico fissata al tetto del locale con all’interno anche 15 cartucce dello stesso calibro;

4.      Diverse quantità di hashish e marijuana.

All’interno del medesimo locale, sul pavimento, in alcuni mobili in disuso erano state rinvenute:

1.      17 cartucce di varie marche e calibro;

2.      1 lampeggiante mobile di colore blu a magnate.

Tutto il materiale recuperato è stato sottoposto a sequestro per opportuni sviluppi investigativi.

In via Petitti, gli agenti della Squadra Volante fermavano per sottoporre a controllo un’autovettura che risultava sprovvista di copertura assicurativa e il titolare, R.F., per questo motivo veniva sanzionato amministrativamente ed il veicolo veniva sottoposto a sequestro amministrativo.

In queste fasi, il conducente riferiva agli agenti di ospitare a casa propria T.D.. Nel corso della perquisizione domiciliare veniva rintracciato l’ospitato e venivano trovate all’interno dell’abitazione diversi mazzi di chiavi di autovetture e alloggi. Alcune versioni contrastanti dei due in merito alla proprietà di alcune chiavi ha indotto gli agenti ad eseguire ulteriori perquisizioni. I poliziotti, in via Gobetti a Moncalieri, all’interno di un box in uso ad entrambi i soggetti, hanno rinvenuto all’interno di un borsone in tela 15 pacchi, alcuni dei quali realizzati con materiale plastico ed altri sottovuoto. Si trattava di oltre 16,45 kg di marijuana.

Sempre all’interno dello stesso garage era parcheggiata una Fiat Panda. OKA, il cane poliziotto, all’interno del vano airbag lato passeggero, modificato artigianalmente con un impianto elettromeccanico corredato da un pulsante che ne consentiva l’apertura e la chiusura, ha fatto rinvenire 10 mila euro in contanti e circa 809 grammi di cocaina. Inoltre, altri grammi di cocaina e hashish sono stati rinvenuti nel cruscotto lato guida della stessa autovettura.

Complessivamente, in questa occasione, sono stati sequestrati oltre 17 kg di stupefacente.

Gli agenti dell’U.P.G.S.P. hanno tratto in arresto i due responsabili, R.F. di 43 anni e T.D. di 38 anni, entrambi con precedenti di polizia.

Gli agenti del Commissariato Centro, coadiuvati da personale in servizio presso la 2^ sezione servizi, il V° Reparto Mobile e l’U.P.G.S.P. hanno arrestato K.F., un cittadino algerino di 46 anni incensurato, trovato in possesso di oltre 9 kg di sostanze stupefacenti e 1440 euro in contanti.

Al termine di un servizio di controllo nella stazione della Metropolitana gli agenti del Commissariato “Centro” avevano notato nei pressi di un chioschetto-bar ubicato in corso Bolzano angolo via Grattoni, un cittadino straniero con zainetto in spalla aggirarsi con fare sospetto. Alla richiesta dei documenti, l’uomo faceva scivolare a terra la propria giacca, con annesso lo zaino, per poi fuggire a piedi dove veniva bloccato da operatori della Polizia di Stato di vari uffici della Questura.

All’interno della borsa recuperata erano custodite 16 confezioni, avvolte con nastro da imballaggio, ognuna contenente 5 tavolette di hashish, oltre ad altre 10 tavolette sfuse, per un totale complessivo di 90 tavolette. Ciascuna tavoletta presentava inciso un logo formato da tre stelle a cinque punte, il simbolo dell’euro e il numero 41. Inoltre, all’interno della giacca, il cittadino algerino, celava alcuni ovuli di hashish e in una scarpa frammenti della stessa sostanza e 26 banconote da 50 euro.

Il 46enne deteneva altre banconote all’interno della borsa, di cui alcuni franchi svizzeri, per un totale di 1440 euro.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore