/ Viabilità e trasporti

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità e trasporti | mercoledì 09 gennaio 2019, 20:27

Oltre 5 milioni di persone hanno utilizzato i treni regionali di Trenitalia durante le festività natalizie, quasi mezzo milione solo in Piemonte

Nel 2018, in Piemonte, il 91% (+6,5% rispetto la media nazionale) delle persone intervistate durante l’indagine di customer satisfaction si è detta soddisfatta dei servizi regionali

Oltre 5 milioni di persone hanno utilizzato i treni regionali di Trenitalia durante le festività natalizie, quasi mezzo milione solo in Piemonte

Oltre 5 milioni di persone hanno utilizzato i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) durante le festività natalizie, per visitare città d’arte e località turistiche. Un incremento del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania i giorni che hanno registrato i maggiori flussi.

Per quanto riguarda il Piemonte sono state 493mila le persone che hanno viaggiato durante le festività sui treni regionali di Trenitalia  (nel numero sono conteggiati i viaggiatori con biglietti di corsa semplice esclusi gli abbonati) facendo registrare un + 11,72% rispetto lo stesso periodo dello scorso anno. Nel 2018, sempre in Piemonte,  il 91% (+6,5% rispetto la media nazionale) delle persone intervistate durante l’indagine di customer satisfaction si è detta soddisfatta dei servizi regionali piemontesi.

Un risultato che testimonia l’impegno e lo sforzo di Trenitalia per offrire un servizio che risponda sempre più alle esigenze delle persone che usano il treno per viaggiare. Azioni concrete che hanno permesso negli ultimi anni di migliorare costantemente gli standard di regolarità, puntualità e comfort di viaggio. Nel 2018 l’84,5% delle persone intervistate durante l’indagine di customer satisfaction si è detta soddisfatta dei servizi. Un gradimento in continua crescita frutto anche dell’importante rivisitazione dei processi industriali e della macchina organizzativa che gestisce il trasporto regionale.

In cima alla classifica delle mete preferite ci sono le grandi città: Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma e Napoli. Apprezzati anche i collegamenti a breve raggio, all’interno della stessa regione, in particolare verso località di medie dimensioni quali Treviso, Monterosso (Cinque Terre), Modena, Ferrara, Pisa, Prato, Cefalù e Pietrarsa-San Giorgio a Cremano, dove è possibile visitare il Museo Nazionale Ferroviario con le tante iniziative della Fondazione FS Italiane (oltre 170mila presenze nel 2018).

I viaggiatori che hanno utilizzato i treni regionali di Trenitalia durante le recenti festività natalizie hanno apprezzato il servizio di customer care dedicato in esclusiva ai pendolari, primo caso in Europa, a bordo treno e nelle stazioni. Un servizio che trasferisce ai treni regionali alcuni dei plus che fino a ieri erano prerogativa esclusiva delle Frecce. Obiettivo principale è migliorare la qualità del viaggio e la vita di milioni di persone che usano i servizi di Trenitalia e chiedono, insieme a puntualità, pulizia e comfort, anche più attenzioni, informazioni e sicurezza.

Accanto al servizio di customer care, FS Italiane ha avviato un piano di rilancio della flotta dei treni per il trasporto regionale e metropolitano che non ha precedenti nella storia delle Ferrovie italiane: 600 nuovi treni per un investimento economico di circa 6 miliardi di euro. Piano che, entro cinque anni, permetterà di rinnovare l’80% della flotta regionale di Trenitalia.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore