/ Cultura e spettacoli

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura e spettacoli | 11 gennaio 2019, 15:09

I libri e la letteratura per il rilancio del Borgo Medievale

L'assessore Leon: "Vogliamo riallacciare le funzioni storiche con una nuova narrazione, legata anche alla ricollocazione della biblioteca Centrale"

I libri e la letteratura per il rilancio del Borgo Medievale

Il rilancio del Borgo Medievale di Torino passerà anche dai libri. Come ha spiegato l’assessore comunale alla cultura Francesca Leon, durante una commissione dedicata al futuro del complesso storico nel cuore del Valentino, questa ulteriore destinazione d'uso si inserisce nello studio di fattibilità di progettazione dell'asse del Po, che prevede il trasferimento della Biblioteca Civica Centrale all'interno del padiglione Nervi di Torino Esposizioni.

In primavera la Città è rientrata in possesso del Borgo Medievale. Da lì l'Amministrazione ha messo in atto una serie di iniziative di rilancio, tra cui l'assegnazione, e conseguente apertura lo scorso 8 dicembre, della caffetteria. In questo contesto si inserisce anche questa nuova possibile vocazione del complesso, in attesa dello studio elaborato.

"Mantenendo la sua identità di monumento - ha precisato Leon - vogliamo riallacciare le funzioni storiche con una nuova narrazione, legata anche alla ricollocazione della biblioteca Centrale". "Gli spazi al chiuso utilizzabili del Borgo Medievale - ha aggiunto l'assessore - sono pochi. In coerenza con questa trasformazione però vogliamo lavorare sui temi della lettura e la promozione dei libri".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium