/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 11 gennaio 2019, 19:30

Legge di Stabilità, Pd scende in piazza a Torino e in Piemonte: "Manovra contro gli italiani"

In Piemonte si terranno circa 80 banchetti e presidi. Martina: "Il Paese ha bisogno di un'alternativa forte"

Legge di Stabilità, Pd scende in piazza a Torino e in Piemonte: "Manovra contro gli italiani"

Domani il Partito Democratico scende in piazza in tutta Italia contro la Legge di Stabilità. In Piemonte si terranno circa 80 banchetti e presidi per "dire chiaramente - come ha spiegato ieri a Torino il candidato alla segreteria nazionale del Pd Maurizio Martina - che la manovra approvata da Lega e M5S è contro l'interesse degli italiani, non aiuta il lavoro, le famiglie e le imprese."

"Scopriamo ogni giorno - ha spiegato l'ex Ministro all'agricoltura - che anche le bandiere ideologiche che sono state utilizzate fino a qui, come quota 100 e il reddito di cittadinanza, sono sostanzialmente delle misure inefficaci e completamente improduttive."

Il Partito Democratico ha dunque deciso di lanciare la mobilitazione nazionale di domani "perché l'Italia ha bisogno di una politica economica e sociale radicalmente diversa da quella che Lega e 5 stelle hanno promosso fino a qui: sette miliardi di euro di tasse in più vengono pagate dagli italiani."

Per Martina il Paese ha "bisogno di un'alternativa forte. Su ogni grande tema di interesse strategico per questo paese, il Governo ha dentro di sé delle divisioni radicali che vengono pagate a caro prezzo dai cittadini."

"Questa settimana abbiamo assistito allo scontro sui migranti, sui vaccini, sulla riforma referendum, sul Tav. Io mi domando se è pensabile che un grande paese come l'Italia abbia un governo così, che non è in grado di governare? Lo dicono, se stanno li a scaldare la poltrona.", ha concluso l'esponente dem. 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium