/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 12 gennaio 2019, 22:50

Coppa Italia: Juve ok a Bologna con i gol di Bernardeschi e Kean

Successo per 2-0 dei bianconeri sul campo dei rossoblu emiliani, il modo migliore per iniziare l'anno e preparare la Supercoppa. Intanto, Il club ha depositato al Collegio di Garanzia del Coni il ricorso contro l'assegnazione dello scudetto 2006 all'Inter

Coppa Italia: Juve ok a Bologna con i gol di Bernardeschi e Kean

Inizia nel migliore dei modi il 2019 della Juventus: a Bologna, i bianconeri superano 2-0 i rossoblu locali nel match valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Successo sul velluto quello della compagine campione d'Italia, ottenuto grazie ai gol di Bernardeschi e del giovane Kean, e mai in bilico vista la superiorità rispetto agli avversari mostrata dalla Vecchia Signora nel corso del match.

Passaggio ai quarti di finale in tasca, dunque, per una Juve che tra pochi giorni partirà per l'Arabia Saudita sede della finale di Supercoppa Italiana contro il Milan (oggi vincitore sul campo della Sampdoria per 2-0) in programma mercoledì alle ore 18.30 italiane: l'occasione per sollevare il primo trofeo della stagione.

Nel frattempo, si riapre la questione legata a Calciopoli: Il club bianconero ha infatti depositato quest'oggi al Collegio di Garanzia del Coni il ricorso contro l'assegnazione dello scudetto 2006 all'Inter. Chiesto l'annullamento del lodo con cui nel 2011 il Tnas si era dichiarato incompetente a decidere sul ricorso della stessa Juve contro la mancata revoca dello scudetto 2006, assegnato a tavolino ai nerazzurri: si chiede che sia accolta l'istanza di arbitrato e che siano annullati tutti gli atti che hanno portato il titolo alla società milanese.

LA PARTITA

Allegri tiene a riposo Cristiano Ronaldo e Dybala e in attacco, al fianco del giovane Kean, schiera Bernardeschi e Douglas Costa. In difesa forfait dell'ultimo minuto di Benatia, con Bonucci c'è dunque Chiellini. A sinistra spazio a Spinazzola, a destra De Sciglio. In mezzo al campo il trio composto da Emre Can, Pjanic e Khedira.

Il Bologna risponde con il seguente undici (3-5-2):  Da Costa; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Svanberg, Pulgar, Soriano, Dijks; Destro, Sansone.

In avvio di gara, ennesima brutta pagina per il nostro calcio: dalle parti del settore occupato dal tifo organizzato della squadra di casa partono ululati razzisti nei confronti dell’attaccante juventino Kean. Davvero un pessimo comportamento. Dopodiché servono appena nove minuti per sbloccare la contesa: pasticcio Da Costa-Calabresi con il portiere che in uscita si scontra con il compagno lasciando vacante il pallone sul quale il più lesto ad avventarsi è Bernardeschi che a porta praticamente vuota firma l'1-0 per i bianconeri. La prima frazione scorre via senza ulteriori sussulti, con la Juve in controllo e il Bologna pressoché nullo. Si va dunque al riposo con i campioni d'Italia legittimamente in vantaggio.

Il secondo tempo offre immediatamente il raddoppio della Juve, al 49' Douglas Costa batte a rete trovando la deviazione di Helander che di fatto mette Kean nelle condizioni di superare il portiere avversario: il numero 18 non si fa pregare e segna ancora una volta al Bologna come già fece nel maggio del 2017. Al minuto 62 proprio l'autore del 2-0 lascia il campo, al suo posto Cristiano Ronaldo. Al 77' dentro anche Dybala per Douglas Costa. Al 79' dentro anche Alex Sandro per Spinazzola.

Donsah per Svanberg al 63', Orsolini per Mattiello al 69' e Palacio per Destro al 77' sono invece i cambi operati dal tecnico bolognese Inzaghi. Sostituzioni che non hanno sovvertito l'andamento del match. La Juventus vince senza particolari affanni e si qualifica per i quarti di finale dove troverà la vincente di Cagliari-Atalanta.


BOLOGNA - JUVENTUS 0-2

RETI: al 9′ pt Bernardeschi, al 4′ st Kean.

BOLOGNA (3-5-2): Da Costa; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello (dal 25′ st Orsolini), Svanberg (dal 17′ st Donsah), Pulgar, Soriano, Dijks; Destro (dal 31′ st Palacio), Sansone.

A DISPOSIZIONE: Skorupski, Vinicius, Corbo, De Maio, Gonzalez, Mbaye, Krejci, Okwonkwo, Falcinelli.

ALLENATORE: Filippo Inzaghi

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; De Sciglio, Chiellini, Bonucci, Spinazzola (dal 34′ st Alex Sandro); Can, Pjanic, Khedira; Bernardeschi, Kean (dal 17′ st Ronaldo), Douglas Costa (dal 32′ st Dybala). A disposizione: Perin, Pinsoglio, Benatia, Rugani, Bentancur, Matuidi. Allenatore: Massimiliano Allegri

ARBITRO: Federico La Penna di Roma

AMMONITI: Bernardeschi (J), Dijks (B), Emre Can (J), Soriano (B).

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium