/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 gennaio 2019, 19:16

Maserati di Grugliasco, si va verso un unico turno centrale dalle 8 alle 16

E' quanto è emerso dall'incontro di oggi con le Rsa di Fiom Cgil. Zulianello: "Un ulteriore costo scaricato sui lavoratori. Nemmeno l'erogazione dei premi è certa". Il precedente della Bertone

Maserati di Grugliasco, si va verso un unico turno centrale dalle 8 alle 16

Un unico turno centrale di 8 ore, dalle 8 alle 16. L'ennesimo sintomo di una condizione di salute che per FCA appare essere tutt'altro che di ferro. E che pure in questo caso riguarda da vicino il cosiddetto "Polo del lusso" e in particolare - per ora - lo stabilimento Maserati di Grugliasco.

E' quanto è emerso dall'incontro di oggi tra l'azienda e gli rsa di Fiom Cgil. "Abbiamo preso atto e non firmato nessun accordo, a differenza delle altre sigle - dice Giacomo Zulianello - Dal mio punto di vista non c'è stata nessuna trattativa e nessuna conquista".

La conseguenza che si profila con questa decisione è semplice da intuire: "È chiaro il risparmio per l'azienda e l'ulteriore costo scaricato sui lavoratori - aggiunge Zulianello -. Abbiamo criticato il comportamento di Fca che fugge dagli incontri istituzionali e con il sindacato. Nel corso dell'incontro è anche emerso che l'erogazione dei premi non è certa". 

Conti alla mano, si tratta di circa 70-100 euro al mese in meno in busta paga per quanto riguarda la maggiorazione sul disagio turno per chi fa il secondo (dalle 18 alle 22). Senza contare altri disagi "collaterali". Per esempio "per chi, marito e moglie, di solito lavora a turni alterni per poter gestire anche la famiglia e ora si trova in difficoltà, non avendo che un solo orario di lavoro", spiega Zulianello.

E il rappresentante sindacale ricorda un caso simile, che però si era concluso diversamente. "Quando eravamo in Bertone ci comunicarono il lavoro su un solo turno, ma tutti insieme bloccammo lo stabilimento di corso Allamano e piegammo l'azienda". Questa volta, invece, le cose sembrano andare diversamente, mentre domani ci sarà l'incontro su Mirafiori, da cui si aspettano altre novità in merito.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium