/ Ambiente e Natura

Ambiente e Natura | 24 gennaio 2019, 15:43

Piattaforme digitali per l’agricoltura, la Regione Piemonte al convegno internazionale al Mipaaft

L'assessore Ferrero: “Tecnologia e nuovi strumenti digitali siano a portata dei piccoli produttori”

Piattaforme digitali per l’agricoltura, la Regione Piemonte al convegno internazionale al Mipaaft

L’Agricoltura digitale in ambito italiano ed europeo è il tema del convegno internazionale  organizzato il 24 gennaio a Roma al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, dal Politecnico di Torino e dal CREA, con la collaborazione di Regione Piemonte e ISPRA.

Un’occasione di confronto sul tema dell’utilizzo, sviluppo e gestione delle tecnologie digitali a supporto delle attività degli agricoltori, con la partecipazione di enti istituzionali, agenzie di ricerca europee e università, che presentano le proprie esperienze e i progetti realizzati in materia di intelligenza artificiale applicata in campo agricolo, agricoltura di precisione,innovazione.

A novembre 2018 il Politecnico di Torino ha presentato, con il CREA e con altri 48 partner italiani ed europei, il progetto Agriware che si propone di integrare le diverse piattaforme digitali.

“L’utilizzo di piattaforme digitali e di strumenti tecnologici di precisione - sottolinea l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Giorgio Ferrero – nel settore agricolo hanno un ruolo determinante nelle produzioni a basso impatto ambientale, nel controllo dell’utilizzo di pesticidi e fitofarmaci e quindi sono a garanzia della qualità dei prodotti. Pertanto occorre che questi strumenti digitali siano disponibili anche per i piccoli produttori”.

“Per quanto riguarda l'impiego dei droni - precisa l’assessore Ferrero - l'italia sconta una legislazione che non coglie ancora le grandi opportunità nel'utilizzo di questi mezzi per i trattamenti aerei. Utilizzo che potrebbe essere una grande opportunità per migliorare la precisione nei trattamenti e garantire maggiore sicurezza sul lavoro agli operatori nei territori in forte pendenza".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium