/ Attualità

Attualità | 06 febbraio 2019, 18:10

Il torinese Shade a Sanremo: "Sono cresciuto a pane e freestyle, la mia città mi ha dato molto"

"Con Federica Carta una grande amicizia". La Juve la sua squadra del cuore: "Champions? Speriamo in bene"

Il torinese Shade a Sanremo: "Sono cresciuto a pane e freestyle, la mia città mi ha dato molto"

È una delle canzoni più orecchiabili del Festival di Sanremo, già amatissima dai giovani e destinata a spopolare tra le radio: Senza farlo apposta, del torinese Shade e di Federica Carta, è il frutto di un fortunatissimo duetto che replica il successo di Irraggiungibile.

Un’amicizia molto forte, l’origine di tutto. “Ci completiamo, ma non siamo una cosa unica. Soprattutto ci rispettiamo a vicenda, non c’è nulla di sentimentale”, ha spiegato la talentuosa ventenne di Amici durante l’incontro con i giornalisti al Palafiori. “C’è un buon 50 e 50 nel pezzo. Se non ci fosse alla base un legame così vero, non le avrei mai proposto la canzone, che è nata semplicemente grazie a messaggio vocale via WhatsApp”, ha raccontato Shade.

Voci e volti giovani, frizzanti e puliti, che parlano alle nuove generazioni tra il rap e il pianoforte melodico con cui Federica si accompagna nel video ufficiale del pezzo appena pubblicato su YouTube. E Shade, artista poliedrico, anche doppiatore e presentatore, non dimentica le origini metropolitane, di periferia, nel capoluogo piemontese: “Il mio background mi ha lasciato molto. Ho imparato a guadagnarmi ogni singola briciola. A Torino non c’è nulla, mancano le radio, gli sponsor, ho imparato a crescere grazie al freestyle. Lì si respira rap ovunque. Il video girato fuori da un locale di Torino con Ensi e Fred De Palma è in assoluto il pezzo di freestyle più visto. Amo molto la mia città, anche se sono di origini meridionali, come del resto la maggior parte dei ragazzi torinesi della mia generazione”.

E proprio in sala stampa Shade ha improvvisato un freestyle per i giornalisti.

Ai microfono di Sanremonews ha anche lanciato due battute sull’altra sua grande passione, il calcio. E la Juventus, in particolare. "Speriamo in bene per la Champions League, soprattutto per l'infortunio di Bonucci e Chiellini. Mi auguro si rimettano".

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium