/ Attualità

Attualità | 08 febbraio 2019, 16:27

Giornata vittime foibe, Anpi Torino: "Questa vicenda non può essere strumentalizzata dalla destra neofascista"

La presidente Maria Grazia Sestero: "Io sono qui - ha proseguito Sestero - perché lo ritengo doveroso e non dobbiamo aver paura della verità. La posizione negazionista è già stata esclusa dalla nostra organizzazioni"

Giornata vittime foibe, Anpi Torino: "Questa vicenda non può essere strumentalizzata dalla destra neofascista"

"Questa giornata e questa vicenda dolorose non possono essere occasione di strumentalizzazione per le destre neofasciste come Casapound." A dirlo è la Presidente dell'Anpi Torino Maria Grazia Sestero, oggi presente in Sala Rossa alla cerimonia della giornata del Ricordo delle vittime delle foibe.

Parole pronunciate a margine, in risposta alle sollecitazioni del presidente dell'associazione degli esuli istriani piemontesi Antonio Vatta. "Io sono qui - ha proseguito Sestero - perché lo ritengo doveroso e non dobbiamo aver paura della verità. La posizione negazionista è già stata esclusa dalla nostra organizzazioni".

Un tema su cui è intervenuta anche la sindaca Chiara Appendino. "Chiunque - ha detto la prima cittadina - in una comunità non rispetta e nega quanto è accaduto non è parte di quella comunità".

"Il negazionismo non è parte fondante di una comunità sana",ha concluso la prima cittadina.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium