/ Politica

Politica | 19 febbraio 2019, 08:30

M5S salva Salvini, i grillini torinesi:"Non siamo diversi dagli altri, ora manca solo che da Roma autorizzino il TAV"

Molto critico il consigliere pentastellato Damiano Carretto:"Mi rimangono davvero poche parole, se non quelle per chiedere scusa a chi sperava che fossimo diversi"

M5S salva Salvini, i grillini torinesi:"Non siamo diversi dagli altri, ora manca solo che da Roma autorizzino il TAV"

"Non siamo diversi dagli altri." All'indomani del voto online sulla piattaforma Rousseau tra gli iscritti del M5S, dove circa il 60% ha detto no al processo contro Matteo Salvini per la Diciotti, è questo il sentimento di delusione più diffuso tra i grillini torinesi. 

Una sconfitta per la maggioranza pentastellata, ma anche per la stessa sindaca Chiara Appendino, che si erano espressi chiaramente per il sì procedere contro il Ministro dell'Interno. 

 "Oggi - scrive su Facebook il consigliere pentastellato Antonino Iaria - accetto tutte le critiche da chi mi ha sempre detto, “siete come gli altri"". Ancora più critico il collega Damiano Carretto:"Mi rimangono davvero poche parole, se non quelle per chiedere scusa a chi sperava che fossimo diversi."

"Io spero solo - continua il consigliere pentastellato - che quel 59% un giorno possa rendersi conto di quello che ha fatto." "E con loro, - aggiunge - anche chi ha pilotato la votazione formulando un quesito con lo scopo evidente di manipolare il risultato." "Ora manca solamente che da Roma autorizzino il TAV e avranno compiuto il delitto perfetto.", conclude Carretto. 

Per il senatore del M5S Alberto Airola si tratta di un voto "Salvinifico".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium