/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 20 febbraio 2019, 20:35

Marco Pucci, ex manager condannato per il rogo Thyssen, ha lasciato il carcere

Ha ottenuto l'affidamento ai servizi sociali, abbandonando il penitenziario di Terni dove era detenuto dal maggio 2016

Marco Pucci, ex manager condannato per il rogo Thyssen, ha lasciato il carcere

Nella giornata in cui sono rimbalzate notizie sinistre dalla Germania, circa il destino di alcuni manager condannati per il rogo della Thyssen, in Italia si viene a sapere che ha lasciato il penitenziario di Terni Marco Pucci.

Condannato definitivamente a sei anni e tre mesi di reclusione per l'incendio allo stabilimento ThyssenKrupp di Torino nel quale morirono sette operai nel dicembre del 2007, l'ex manager ha ottenuto l'affidamento ai servizi sociali e ha potuto così abbandonare il carcere, dove era detenuto dal maggio del 2016.

La misura alternativa al carcere era stata disposta dal tribunale di sorveglianza già da qualche mese. Pucci (che aveva chiesto la grazia al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella) già nel giugno 2017 aveva ottenuto la possibilità di svolgere un lavoro esterno al carcere, come consulente in un'azienda del posto, con obbligo di rientro in cella ogni sera.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium