/ Cronaca

Cronaca | 21 febbraio 2019, 10:57

24enne somalo scoperto dai carabinieri ad appiccare un incendio a Usseaux

Il giovane è stato poi trasferito al carcere delle Vallette di Torino. Il rogo spento nella notte dai Vigili del Fuoco: nessuna persona ferita

24enne somalo scoperto dai carabinieri ad appiccare un incendio a Usseaux

Nella tarda serata di ieri, mercoledì 20 febbraio, attorno alle 22.30 a Usseaux, borgata Laux, in una zona boschiva adiacente alla strada provinciale 23, è stato appiccato un incendio che si propagava con un fronte di circa 300 metri.

Una pattuglia dei carabinieri ha notato la presenza di un soggetto nelle primissime fasi dell’incendio, nelle immediate vicinanze del punto di innesco che era rimasto ad il propagarsi delle fiamme.

L’uomo è stato fermato da militari e condotto nella stazione dei carabinieri di Fenestrelle, trovato in possesso di un accendino in acciaio privo di coperchio di sicurezza: si tratta di un somalo di 24 anni senza fissa dimora. Il giovane è stato sottoposto a fermo, indiziato per il reato di incendio boschivo e quindi trasferito al carcere delle Vallette di Torino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Le fiamme sono state poi domate dall’intervento dei Vigili del Fuoco di Torino attorno all’1 e 40 della notte. I danni sono da quantificare, per fortuna non si segnalano feriti o abitazioni danneggiate dal rogo.

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium